Donna rapinata in ascensore, arrestate due persone

La mobile di Cosenza ha fermato Luigi Belladonna e Monica Farsetta. Il 7 agosto avrebbero sottratto 300 euro alla vittima che si trovava con i figli piccoli Mercoledì, 13 Settembre 2017 16:26 Pubblicato in Cronaca

COSENZA La squadra mobile di Cosenza ha arrestato i presunti autori di una rapina compiuta ai danni di una donna che si trovava con i 2 figli minorenni. Luigi Belladonna, di 43 anni, e Monica Farsetta (28), sono accusati di rapina aggravata e l'uomo anche di violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. I due sono accusati di una rapina compiuta il 7 agosto scorso in un palazzo del centro di Cosenza. La donna si stava recando in uno studio medico. Entrata in ascensore è stata affrontata da un uomo che l'ha bloccata e, dicendole di avere una pistola addosso, si è fatto consegnare il denaro (circa 300 euro) e la fede nuziale.
Avuta la descrizione dell'aggressore, gli agenti della mobile hanno visionato i filmati dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Gli investigatori hanno così accertato che l'uomo era arrivato e ripartito a bordo di un'auto guidata da una donna. I due, già noti alle forze dell'ordine, sono stati identificati. Belladonna è stato portato in carcere e Farsetta ai domiciliari.