Ladri in chiesa nel Cosentino, rubate anche ostie consacrate

Il furto è avvenuto a Trebisacce. Scassinate tutte le custodie per le offerte poste a base delle statue. L'appello del vescovo: «Restituiscano la cassetta-tabernacolo» Sabato, 11 Novembre 2017 14:45 Pubblicato in Cronaca

TREBISACCE Persone non identificate, la notte scorsa a Trebisacce, hanno compiuto un furto ai danni della chiesa di San Vincenzo Ferrer. I ladri, alla ricerca di pochi spiccioli, dopo avere forzato una finestra posteriore, hanno frugato tra i cassetti e i mobili della sacrestia scassinando tutte le custodie per le offerte poste a base delle statue e portando via anche una cassetta che conteneva le Ostie consacrate. Sul furto sacrilego hanno avviato le indagini i carabinieri di Trebisacce. «L'atto, già di per sé ignobile, ci ferisce e addolora - ha detto mons. Francesco Savino, vescovo della diocesi di Cassano - in quanto è stato portata via anche una cassetta in cui sono custodite le ostie consacrate della SS. Eucarestia. Il Corpo di Cristo, dono preziosissimo per tutti, cibo per la vita e Pane Consacrato, è custodito in un tabernacolo prezioso come una cassaforte soltanto per quanto contiene». «Ci rivolgiamo a tutti i devoti cristiani, ed in particolare ai responsabili dello scasso - ha aggiunto il presule – perché sotto l'azione dello Spirito Santo che opera incessantemente in ciascuno, questa cassetta-tabernacolo venga restituita e custodita per l'adorazione. Intanto, in ogni chiesa della Diocesi, preghiamo insieme in riparazione del gesto sacrilego, compiuto senza la consapevolezza che anche in un frammento di ostia consacrata ci siamo tutti perché c'è il Tutto, il Cristo Signore con la Sua Chiesa».