Cassano, villa del boss assegnata al Comune

L’immobile confiscato al capoclan Vincenzo Forastefano verrà adibita a centro sociale. Papasso: «Azione concreta contro le cosche» Domenica, 19 Novembre 2017 18:20 Pubblicato in Cronaca
Il sindaco di Cassano allo Jonio, Giovanni Papasso Il sindaco di Cassano allo Jonio, Giovanni Papasso

CASSANO ALLO JONIO Lunedì 20 novembre, alle 11.30, nell'ufficio di gabinetto del sindaco di Cassano allo Ionio, Giovanni Papasso, l'Agenzia nazionale per i Beni confiscati consegnerà ufficialmente nelle mani del primo cittadino il decreto di assegnazione e le chiavi della villa un tempo appartenente al boss della 'ndrangheta Vincenzo Forastefano. 
L'amministrazione comunale, con una delibera di Giunta approvata lo scorso 20 settembre, aveva manifestato interesse per l'acquisizione della villa al patrimonio indisponibile del Comune per utilizzarla a scopo sociale destinandola alla realizzazione di un centro per il "Dopo di noi" di cui al bando della Regione per l'inclusione sociale. «Un'azione concreta - ha detto, in una dichiarazione, il sindaco Papasso - per la legalità e la trasparenza e per il contrasto della criminalità organizzata».