Corriere della Calabria - Articoli filtrati per data: Venerdì, 17 Agosto 2012

LAMEZIA TERME Due nuovi colpi di mercato sono stati piazzati dalla Vigor Lamezia. La società biancoverde ha infatti formalizzato le operazioni (le cui trattative si sono sviluppate negli ultimi giorni) per l’acquisto di Alessandro Ferrara e Nicola Petrilli.
Ferrara, classe 1989, attaccante, ha giocato nell’Aci Catena in serie D, per poi trasferirsi al Catanzaro in Seconda divisione, dove ha militato per due stagioni. Petrilli, invece, ha 25 anni, proviene dal Casale e in passato ha compiuto esperienze importanti in serie B, indossando le maglie di Crotone e Nocerina. Quest`ultimo, in particolare, ha sottoscritto un contratto della durata di una stagione, con opzione per il secondo anno.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Continua a rafforzarsi l`organico a disposizione di mister Costantino
Venerdì, 17 Agosto 2012 22:06

Crotone, a Cesena spazio al turn over

CROTONE «Nonostante la retrocessione, a Cesena non è scemato l’entusiasmo, come confermano gli oltre 6mila abbonati. È un’ottima squadra che noi affronteremo a viso aperto. Ci sarà il turn over, ma non muterà la mentalità del mio Crotone». Massimo Drago, allenatore dei rossoblù pitagorici, si è espresso così alla vigilia della gara di Coppa Italia del “Manuzzi”. In vista del match con i bianconeri, il tecnico ha convocato 19 calciatori: i portieri Concetti e De Luca; i difensori Correia, Checcucci, Ligi, Migliore, Abruzzese e Malerba; i centrocampisti Galardo, Maiello, Eramo, Addae e Matute; gli attaccanti Torromino, De Giorgio, Calil, Pettinari, Ciano e Gabionetta.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Il tecnico Massimo Drago preannuncia qualche cambiamento di formazione: «Ma la mentalità sarà sempre la stessa»
Venerdì, 17 Agosto 2012 21:52

Modena-Reggina, sono 19 i convocati

REGGIO CALABRIA Dopo un’intensa seduta di allenamento al centro sportivo “Sant’Agata”, la Reggina si è trasferita a Modena, dove sabato 18 agosto sarà di scena per il terzo turno eliminatorio di Coppa Italia. Mister Davide Dionigi ha convocato 19 calciatori. Si tratta dei portieri Baiocco e Mormile; dei difensori Adejo, Di Bari, Ely e Freddi; dei centrocampisti Armellino, Barillà, D`Alessandro, Hetemaj, Melara, Rizzato, Rizzo; e degli attaccanti Bombagi, Ceravolo, Comi, Fischnaller, Sarno e Viola. La gara del “Braglia” sarà diretta dall’arbitro Fabbri di Ravenna, che sarà coadiuvato dagli assistenti Tonolini e Tegoni, entrambi di Milano. Quarto uomo, Rizzoli di Bologna.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Al "Braglia" il terzo turno della Coppa Italia

CATANZARO Accordo raggiunto per Sergio Pereira Cruz. Il Catanzaro ha trovato l’intesa con il giocatore brasiliano, classe 1988, che nello scorso campionato di Seconda divisione ha indossato la maglia del Campobasso. Pereira Cruz, di ruolo attaccante, alto 1,84 per 80 chili di peso, con la casacca dei molisani ha totalizzato 26 presenze e messo a segno 4 reti. Il nome della punta era stato da tempo appuntato sul taccuino di mister Ciccio Cozza, che confida nel 24enne sudamericano per dare ulteriore peso a un reparto offensivo già ben assortito.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Lo scorso anno, con la maglia del Campobasso, ha realizzato 4 reti in 26 partite

SAN MANGO D`AQUINO I bambini facevano troppo chiasso. E il vicino si lamentava. Una volta, due volte, tre volte. Andava avanti da parecchio. Così come i litigi con i genitori dei piccoli, colpevoli, secondo l`anziano che non riusciva a riposare, di non riuscire a tenerli a bada. È così, banalmente, che è iniziata la sequenza di alterchi che ha portato un uomo, C. F., a imbracciare il fucile e sparare al padre dei ragazzini.
L`ultima lite è iniziata perché perché il figlio del vicino giocava in cortile con degli amici facendo rumore e si è conclusa con i colpi partiti da un fucile caricato a pallini. Per questo un`ottantenne, C.F., di San Mango D`Aquino, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Soveria Mannelli per tentato omicidio. La vittima, D.S., di 52, è ricoverata nell`ospedale di Cosenza per ferite alla testa e alla spalla e non è in pericolo di vita.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Ottantenne in manette a San Mango d`Aquino. La vittima ha riportato ferite alla spalla e in testa ma non è in pericolo di vita

CATANZARO «La convocazione per giorno 20, promossa dall`assessore all`Agricoltura e alla Forestazione, sui temi della riforma degli enti strumentali Afor e Arssa non può che preoccuparci a così breve distanza dalle conclusioni del consiglio regionale del 3 agosto». È quanto si legge in una nota della segreteria regionale della Cgil. «Ci auguriamo – aggiunge il sindacato – che l`assessore Trematerra faccia tesoro delle critiche e delle volontà contrarie manifestate rispetto alla sua ipotesi, che è una vera controriforma, tendente a penalizzare i lavoratori del settore. All`incontro di lunedì l`assessore deve mettere in campo una nuova ipotesi che raccolga queste critiche e le nuove indicazioni pervenute dal decreto convertito in legge dalla spending review».
«Il sindacato e la Cgil – prosegue il comunicato – sono disponibili ad un confronto riformatore serio che parta dalla valorizzazione della forestazione e dell`agricoltura, vera risorsa strategica della Calabria, a cui collegare un Piano riformatore dei compiti degli enti strumentali, che non possono restare pubblici, e dell`utilizzo dei lavoratori senza penalizzazioni e senza abbassamento dei diritti e dei salari. La Cgil, insieme alle altre organizzazioni – conclude la nota – di fronte ad ipotesi nuove farà la propria parte presentando proposte nell`interesse dell`occupazione, dello sviluppo e della valorizzazione delle aree interne».

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Il sindacato lamenta la convocazione troppo celere del tavolo per la ristrutturazione del comparto Forestazione: «L`assessore vari una nuova proposta»

Due scosse di terremoto si sono verificate stamattina in mare, una nel Golfo di Squillace e l`altra al largo di Crotone.
Le scosse, secondo quanto rilevato dall`Istituto nazionale di geofisica, si sono verificate, rispettivamente, alle 7.38 ed alle 9.37 ad una profondità di 4,1 e 10,7 chilometri. La magnitudo è stata di 2.6 e 2.7.

CATANZARO Una persona è morta ed altre cinque sono rimaste ferite in due incidenti stradali avvenuti oggi a Catanzaro. Nel primo, in località Signorello, ha perso la vita un uomo di 39 anni, finito fuori strada con la sua auto, presumibilmente per un infarto.
Nel secondo, nello scontro frontale tra un furgoncino e un fuoristrada Mitsubishi avvenuto lungo viale Fiume Busento, sono rimasti feriti i quattro occupanti del fuoristrada, tra i quali una bambina, e quello del furgoncino. Uno dei feriti, che viaggiava sull`autocarro è in gravi condizioni all`ospedale "Pugliese" di Catanzaro, dove sono ricoverate anche le altre persone rimaste coinvolte. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco e la Polizia stradale, che hanno dovuto chiudere la circolazione sull`arteria per permettere il soccorso dei feriti, i rilievi e la rimozione dei mezzi.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Un uomo perde il controllo della sua auto per un malore e perde la vita. Scontro tra un furgoncino e un fuoristrada: tra i feriti c`è anche una bambina

CATANZARO L`Anas comunica che è provvisoriamente istituito un senso unico alternato al km 230,200 della strada statale 106 Jonica, in prossimità del bivio per Isola Capo Rizzuto (in provincia di Crotone), a causa di un incendio sviluppatosi nei pressi della sede stradale. Sul posto sono presenti i vigili del fuoco e una squadra dell`Anas per la gestione della viabilità.      

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Le fiamme sono divampate in prossimità dello svincolo di Isola Capo Rizzuto

CATANZARO «Quest`anno in Calabria le condizioni del mare sono ottimali. Da Goletta Verde poca attendibilità, valutiamo azioni legali». Lo ha detto il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, intervistato dall`emittente radiofonica Rtl 102.5 durante il programma "Non Stop News". «Per prima cosa – ha detto il governatore – contesto con determinazione la metodologia usata da Goletta Verde. Nello specifico, in Calabria sono stati effettuati 24 prelievi, molti di più rispetto ad altre regioni, e 19 campioni sono risultati inquinati. Ciò, però, è avvenuto alla foce dei torrenti ed in siti critici, per cui non è accettabile come metro per giudicare la bellezza, la trasparenza e la balneabilità delle acque di 800 chilometri di costa. La classificazione della Calabria, inoltre, è anomala dal momento che, secondo tale calcolo, vi sono siti inquinati ogni 34 chilometri di costa, mentre il rapporto in moltissime altre regioni è decisamente peggiore. Al di là del metodo – ha aggiunto Scopelliti – si è trattato di una inaccettabile campagna di diffamazione nei confronti della nostra regione e, se vi saranno gli elementi, ci tuteleremo nelle sedi opportune, perché i cittadini calabresi non meritano questo trattamento. Lavoriamo quotidianamente, con la task force di Arpacal e Guardia Costiera, per monitorare le acque ed avere sempre il quadro reale e aggiornato della situazione. Quest`anno, anche dai dati in nostro possesso, il riscontro rispetto alla trasparenza ed alla balneabilità delle acque è risultato decisamente migliore rispetto agli anni precedenti. A pensar male, verrebbe il sospetto che determinate azioni vengano prese al fine di spostare flussi turistici verso alcuni territori, e sarebbe davvero inquietante».
Scopelliti, intervenendo in radio, ha ricordato: «Vorrei anche segnalare un episodio molto grave, accaduto quando ero sindaco di Reggio Calabria. La mia città si posizionò ultima in una delle classifiche di Legambiente, ma un giornale calabrese dimostrò, carte alla mano, che i dati erano stati modificati poco prima della diffusione, perché Reggio nella precedente stesura aveva un piazzamento migliore di ben 8 posizioni. Indipendentemente da tutto, vista la poca attendibilità dei dati di Goletta Verde – ha concluso il presidente della Regione – noi continuiamo a goderci il nostro mare, insieme ai cittadini, ai turisti ed a tutti quelli che vorranno venire a trascorrere le vacanze e investire in Calabria».

GENTILE CHIEDE A GNUDI DI "DIFENDERE" LA CALABRIA
«Sosteniamo l`azione del presidente della Regione Calabria, Scopelliti, contro questa vergognosa campagna condotta per screditare una regione che oggi ha un mare pulito ed è ritornata al suo antico splendore». Lo afferma, in una nota, il senatore Antonio Gentile facendo riferimento alla dichiarazione con cui Scopelliti ha riferito che sta valutando azioni legali contro Legambiente, contestando i dati di Goletta verde che ha assegnato alla regione la "maglia nera" per le condizioni del mare. «La sicumera con la quale queste associazioni – aggiunge Gentile – tranciano giudizi superficiali, atteggiandosi ad agenzie di rating, ha il solo scopo di indirizzare il turismo last minute, particolarmente utilizzato in questo periodo di crisi economica, verso le regioni del centro-nord. Ma noi siamo stufi di sopportare aggressioni che offendono la realtà. A qualche stratega apprendista stregone non saranno piaciuti i dati di Federalberghi che vedono la Calabria come meta turistica preferita dagli italiani. Così come non sono piaciute le campagne intelligenti della Regione, che sono state supportate dal grande lavoro con i Comuni. Oggi i depuratori funzionano e la gente lo vede e lo sa». «Manderemo le analisi dell`Arpacal, che è un ente pubblico e non una goletta qualsiasi – conclude il senatore – al ministro Gnudi, che non può fare il Ponzio Pilato e ha il dovere di difendere una regione che è ritornata ad essere una delle più belle del Mediterraneo». Peccato che le redazioni dei giornali calabresi siano quotidianamente sommerse di segnalazioni in senso contrario, con tanto di immagini allegate.

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello Il presidente della Regione definisce addirittura «ottimali» le condizioni del mare in Calabria. E il senatore Gentile chiede a Gnudi di "difendere" la Calabria
Pagina 1 di 2