Venerdì, 20 Gennaio 2017 15:13

Le occupazioni molto terrene di don Strangio

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    La scelta delle candidature, i finanziamenti regionali, i misteriosi incontri a Polsi. Il parroco e lo strettissimo legame con l’avvocato Marra. Che, spiegano le informative della Dda di Reggio, ha teso una trappola a due magistrati dell’Antimafia

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Erano muratori ma per la Dda sono diventati affermati imprenditori grazie all'appoggio dei Piromalli. Ma anche per i contatti politici e istituzionali che hanno permesso loro di gestire appalti e lavori in mezza Calabria

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    La piazza di Cosenza epicentro dell'inchiesta dell'Antimafia, ma anche feticcio di costante polemica, veleni e infiniti dibattiti politici. Per il sindaco Occhiuto è il fiore all'occhiello del suo governo

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Tra i fermati nell'operazione delle Dda di Reggio Calabria e Cosenza anche dipendenti degli uffici tecnici di Comuni della Piana di Gioia. Sigilli al parcheggio sotterraneo del nuovo "salotto" del capoluogo bruzio. Coinvolto il gruppo imprenditoriale Bagalà

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Maxioperazione della Guardia di Finanza coordinata dalle Dda rette da Cafiero de Raho e Gratteri. In ginocchio i colletti bianchi dei clan Piromalli, Muto e Lanzino-Ruà. Sequestrate 54 imprese. Nel mirino gli appalti alla Provincia di Cosenza

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Il boss di Lamezia Domenico Cannizzaro ammesso al rito abbreviato. Saranno sentiti la moglie e il cognato del pentito Pietro Paolo Stranges

Pagina 1 di 75