Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Stefano Bisi ascoltato dalla commissione Antimafia: «Non avevano condotte regolari. Abbiamo ispettori per i controlli ma non siamo la polizia»

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Oltre duemila reperti trovati a casa di un ottantenne di Torretta di Crucoli. Il via all'inchiesta dopo la scoperta di scavi clandestini nel 2014. Gli inquirenti: «Avevano messo in piedi una soprintendenza parallela»

  • Articoli Correlati

    - I professionisti dei furti d'arte - I NOMI

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Gli accordi per i bus della Giornata dell'Agricoltura sono stati presi dall'associazione del presidente Molinaro. Ma il conto l'ha pagato l'Anbi. E non è l'unico caso in cui i ruoli (e i conti) delle due strutture si confondono

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Il Comando provinciale di Reggio ricorda i due militari trucidati nel gennaio 1994 a Scilla. Per il duplice omicidio sono stati condannati Villani e Calabrò. Ma per diversi pentiti la verità non è ancora emersa completamente

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Il tir è rimasto incastrato sulla strada provinciale 45, al confine tra le province di Reggio e Vibo. I conducenti di nazionalità lituana sono stati liberati dai vigili del fuoco

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Il consigliere regionale contesta la scelta della Regione di influire sulla scelta dell'eletto che dovrà lasciare il posto a Wanda Ferro. «Il governatore contrasta l'opposizione vera con ogni mezzo»

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Depositate le motivazioni della sentenza a carico dell'uomo che sparò all'ex consigliere comunale di Cosenza Sacco e al figlio. Il gup ha ridotto la pena a causa della confessione  

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    In aula sarebbe dovuto essere sentito Pantaleone Mancuso richiuso nel carcere dell'Aquila. Il terremoto avvertito nel centro Italia ha impedito il collegamento audio-video

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Pochi giorni fa aveva subito un'altra intimidazione. Il sacerdote: «Gesti che non mi spiego» 

Informazioni aggiuntive

  • Occhiello

    Verifiche su 31 dipendenti tra Rosarno e San Ferdinando. Sono risultati tutti in regola con le norme sul lavoro. Contestata a due persone la violazione delle regole per lo sfruttamento delle acque pubbliche