Regione, il Piano fitti zero parte da Vibo

L'annuncio di Viscomi: «La Protezione civile si trasferirà dal Palazzo Gemini all'immobile di proprietà regionale. In fase di completamento i lavori per l'adeguamento della nuova sede: nei prossimi giorni il personale potrà stabilirsi in locali adeguati»

Giovedì, 16 Febbraio 2017 17:35 Pubblicato in Politica

CATANZARO Il Piano fitti zero – informa l'ufficio stampa della Giunta regionale – inizia a muovere i primi passi a Vibo Valentia. Il vicepresidente della Giunta Antonio Viscomi informa che «la Protezione civile si trasferirà dal Palazzo Gemini all'immobile di proprietà regionale, dove sono oggi, in parte, ubicati gli uffici Sorical. Sono, infatti, in fase di completamento i lavori per l'adeguamento della nuova sede dell'Unità operativa territoriale della Protezione civile e nei prossimi giorni il personale potrà stabilirsi in locali adeguati. Si tratta – specifica il vicepresidente – di un primo emblematico passo in avanti del piano fitti zero, voluto dalla Giunta regionale e al quale seguirà fra poco un altro significativo passo con il completamento dei lavori presso il palazzo Aterp, collocato nel centro cittadino, consapevoli che la questione del superamento dei fitti passivi è utile non solo per ridurre le spese ma per migliorare la qualità dei servizi nell'interesse primario dei cittadini calabresi. Per poter garantire la piena funzionalità degli spazi individuati – aggiunge – è stato necessario avviare lavori di manutenzione che si stanno compiendo in questi giorni. La sala operativa della Protezione civile con il compito di gestire fasi d'emergenza per il territorio ha, infatti, bisogno di impianti tecnologici adeguati e per questo si stanno completando i lavori per il cablaggio esterno e la revisione delle reti per come è opportuno. La Protezione civile – informa infine Viscomi – assicura che il trasferimento del personale nella nuova sede avverrà nella prossima settimana. È importante che il personale regionale possa svolgere i propri compiti in sedi idonee, con strumenti adeguati e in ambienti salubri e vivibili. Inoltre, è ugualmente rilevante riqualificare il patrimonio immobiliare della Regione e produrre un risparmio di spesa nel bilancio regionale».