Frana la strada Gerace-Locri, sabato il sit-in

Iniziativa del gruppo consiliare di minoranza del Comune della Locride: «Aggravata la situazione di dissesto in località "Barbàra". Le istituzioni competenti non possono ignorare il ruolo che il nostro centro storico ha nel contesto turistico-culturale dell'intera Calabria»

Giovedì, 16 Febbraio 2017 20:24 Pubblicato in Politica

GERACE «Il gruppo consiliare di minoranza "Uniti per Gerace", che già in passato - ed in tempi non sospetti - ha denunciato alle istituzioni competenti il gravissimo stato di dissesto in cui versava (e versa) la strada provinciale Sp1 Gioia Tauro-Locri nel tratto "Gerace-Locri", e specificatamente nelle località "Barbara" e "Puzzello", oggi si vede costretto a tornare con determinazione sull'argomento e, in particolare, sulla situazione venutasi a creare in questi ultimi giorni in contrada "Barbàra"». È quanto si legge in una nota della minoranza consiliare di Gerace, Comune della Locride. «In questa zona – prosegue la nota – il movimento franoso continua; il livello stradale, giorno per giorno, si abbassa a vista d'occhio e le insidie per l'incolumità degli automobilisti sono più che immaginabili. Enorme il rischio che corrono le strutture abitative poste immediatamente sotto la strada stessa (lato mare). Non può certo risolvere il problema, neppure provvisoriamente, la piccola pista aperta su terreno privato di cui si servono addirittura anche gli autobus di linea. Oggi è stato collocato al centro della strada, visibile a chi da Gerace si reca verso Locri, un cartello stradale di divieto di transito recante la scritta "Strada chiusa"; non è stato però applicato, come sarebbe stato opportuno, dalla parte opposta, e cioè visibile a chi da Locri intende raggiungere Gerace».
«Una situazione che confonde ulteriormente gli automobilisti anche dal punto di vista pratico visto e considerato che, soprattutto di notte, non vi è un'adeguata segnaletica del grave inconveniente. Quando manca appena un mese all'inizio della primavera, e quindi all'avvio dei nuovi flussi turistici costituiti soprattutto da migliaia di studenti, e non solo, l'accesso alla Città di Gerace viene seriamente posto in discussione – conclude il gruppo "Uniti per Gerace" – dallo stato in cui versa la Strada provinciale Sp1. Servono interventi urgentissimi e tecnicamente adeguati; le istituzioni competenti non possono ignorare il ruolo che il centro storico di Gerace gioca nel contesto turistico-culturale dell'intera Calabria».
Per richiamare l'attenzione sulla stato in cui versa la viabilità locale il gruppo consiliare di minoranza ha organizzato un sit-in che si terrà sabato 18 febbraio alle 10 in località "Barbara".