Giunta Occhiuto, De Cicco e Spataro nuovi assessori

I due entrano nell'esecutivo del sindaco di Cosenza. Subentrano i primi non eletti Sconosciuto e Salerno. Il primo cittadino: auguri di buon lavoro

Lunedì, 20 Marzo 2017 16:28 Pubblicato in Politica
Palazzo dei Bruzi, sede del Comune di Cosenza Palazzo dei Bruzi, sede del Comune di Cosenza

COSENZA «Rinviato a nuova convocazione il consiglio comunale di Cosenza che, nella seduta odierna, avrebbe dovuto approvare le linee programmatiche del sindaco e discutere del futuro della Biblioteca civica. Ma il grave lutto familiare che ha colpito il consigliere Carlo Guccione, la perdita del padre - ricordato dal capogruppo del Pd Damiano Covelli - ha indotto l'aula a fare richiesta di rinvio, avanzata dal consigliere Gisberto Spadafora. Non prima, però, di aver proceduto a due importanti adempimenti formali. Il primo, la surroga di Francesco De Cicco e Michelangelo Spataro, della cui nomina ad assessori ha dato comunicazione formale il sindaco Mario Occhiuto. Subentra il primo dei non eletti nelle rispettive liste: Pasquale Sconosciuto (Cosenza Libera) e Carmelo Salerno (Forza Cosenza)». Lo rende noto un comunicato del Comune di Cosenza. «Auguri di buon lavoro ai neo assessori e ai neo consiglieri dai banchi della minoranza, anche se Bianca Rende (Pd) sottolinea "un dato politico, il riconoscimento di un errore da parte del sindaco, che ha inteso correggere. Esprimo una preoccupazione - si legge nel comunicato -, vista la mancanza di assessore specifico, che è anche una raccomandazione: non dissolvere l'impegno sul centro storico e sul welfare, temi sui quali siamo al punto zero"».
Rilancia il consigliere Enrico Morcavallo (Grande Cosenza) per il quale «non parliamo di rimpasto, ma siamo di fronte alla soppressione di due deleghe assessorili e in questo non ci vedo niente di migliorativo».
La ribattuta è del consigliere di maggioranza Gisberto Spadafora (Mario Occhiuto Sindaco), che richiama il significato tecnico di rimpasto e fa sue le dichiarazioni del sindaco Occhiuto sul «nuovo impulso che i due neo assessori porteranno certamente a questa nuova fase dell'attività amministrativa».
Gli auguri del sindaco «vanno anche ai due consiglieri appena entrati, sottolineando l'esperienza di Carmelo Salerno e l'entusiasmo del giovane Pasquale Sconosciuto». «Come cambia la geografia delle commissioni consiliari, ecco il secondo adempimento. Carmelo Salerno entra a far parte delle commissioni Controllo e Garanzia, Bilancio, Cultura, Lavori pubblici e Attività economiche e Produttive. Pasquale Sconosciuto darà il suo contributo nelle commissioni consiliari Cultura, Sanità/Servizi Sociali, Lavori Pubblici, Ambiente/Manutenzione, Sport/Turismo/Spettacolo e Attività Economiche e Produttive. Il consiglio comunale - conclude la nota -, ad apertura lavori, ha inteso dedicare un minuto di raccoglimento alla memoria del padre di monsignor Francesco Nolè e del padre del dirigente comunale Giampaolo Calabrese, anch'essi scomparsi nella giornata del 19 marzo».