Arresti e sequestri all'Asp di Catanzaro

Operazione delle fiamme gialle coordinate dal procuratore capo del capoluogo, Gratteri. Due ai domiciliari, sette le misure interdittive per accuse di peculato e favoreggiamento aggravato. Sigilli a beni per 300mila euro Lunedì, 17 Luglio 2017 07:56 Pubblicato in Cronaca

CATANZARO Questa mattina i militari Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza di Catanzaro, coordinati e diretti dalla Procura della Repubblica di Catanzaro, stanno eseguendo nove misure cautelari, due arresti e 7 misure interdittive, nei confronti di dirigenti e funzionari dell'Asp di Catanzaro, indagati, a vario titolo, per concorso in peculato aggravato e favoreggiamento personale. Nell'ambito dell'inchiesta sono anche stati sequestrati beni per oltre 300mila euro. 
I particolari dell'operazione saranno illustrati dal Procuratore della Repubblica Nicola Gratteri, dal procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri e dal comandante regionale Calabria generale Gianluigi Miglioli nella sede del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro.