Gambarie: qui, dove non arrivano i giornali

Un gruppo di turisti* Giovedì, 10 Agosto 2017 18:47 Pubblicato in Lettere al Direttore

Vi scriviamo ponendovi, e ponendoci, una semplice domanda: È normale che in una località turistica montana come Gambarie, una delle più importanti tra Calabria e Sicilia, e nel Mezzogiorno, nonché sede del Parco dell’Aspromonte, nel mese di Agosto (mese di punta per il turismo estivo) manchi un’edicola per la rivendita di giornali e riviste? La risposta, secondo noi, è altrettanto semplice: no.
Si tratta di un’anomalia evidente, se si pensa ad altre località turistiche di montagna, dello stesso Mezzogiorno (si pensi per esempio a Camigliatello Silano, a Roccaraso o a Campitello Matese, dove una rivendita di giornali non manca. Verificare per credere).
Un’edicola fornisce uno di quei servizi di base, essenziali non solo per i residenti, ma anche e soprattutto per chi viene a villeggiare o trascorrere un periodo, anche breve, di vacanza. Uno di quei “piccoli” piaceri che scandiscono serenamente la giornata del villeggiante. Che chiunque dà per scontato che ci sia, in una località della fama di Gambarie.
E invece questo non accade. Per l’ennesimo anno consecutivo, come villeggianti e amanti di questa località, non possiamo che rilevare questo disservizio a Gambarie. Che, a onor del vero, si aggiunge ad altri disagi, altrettanto, se non più gravi, come la mancanza di un distributore di benzina (il più vicino è a circa 20 km). Proprio in questi giorni, non facciamo infatti che incontrare persone che si lamentano di questi disservizi.
Circola voce che l’agenzia provinciale di distribuzione di giornali e riviste ponga condizioni (logistiche) particolarmente onerose agli esercenti di Gambarie, talché questi ultimi rinunciano alla rivendita.
Non sappiamo quali siano effettivamente i termini della questione. E quindi vogliamo fare un appello a tutti coloro che sono in qualche modo coinvolti e interessati alla vicenda (operatori della filiera della distribuzione di giornali e riviste, a partire dagli stessi editori, nazionali e locali; amministrazioni e istituzioni locali e regionali; operatori turistici locali), affinché verifichino cosa effettivamente accade e intervengano, tempestivamente in questo mese di Agosto, e una volta per tutte, per gli anni a venire. E affinché dunque, nei prossimi anni, il problema non si ripresenti.
A Gambarie anche quest’anno troviamo novità positive: il nuovo piazzale Anas, il servizio di raccolta differenziata, la nuova pista downhill, il calendario degli eventi. Ma se non si presidiano al meglio tutti i servizi di base, per la generalità dei turisti e villeggianti, gli sforzi (apprezzabili) profusi in altre direzioni verranno sempre vanificati. E il destino di Gambarie rischia di non essere così roseo, come tutti invece auspichiamo. 

 

 

*Lucrezia Santa Bruzzano
Francesca Crisalli
Mario Freno
Pierpaolo Moio
Patrizia Morano
Antonio Musolino
Dario Musolino
Filippo Musolino
Giuseppe Musolino
Massimo Nucara
Tiziana Pardeo
Mariella Scaramozzino
Stefano Zimbalatti