«Porto di Gioia Tauro, fidarsi di Renzi non conviene»

Il vicecoordinatore calabrese di Forza Italia Occhiuto: «Oliverio e la sua giunta non hanno la forza di difendere la Calabria»

Giovedì, 14 Gennaio 2016 16:58 Pubblicato in Politica
Roberto Occhiuto Roberto Occhiuto

GIOIA TAURO «Il solito copione già scritto, la solita storia già sentita fin troppe volte: il governo fa grandi promesse, illude chi ancora ha fiducia in Renzi e poi la realtà è sempre un amaro risveglio. E i presidenti di Regione del centrosinistra che fanno? Assolutamente nulla. È già successo e ora sta accadendo ancora una volta con la triste vicenda del porto di Gioia Tauro, una realtà calabrese di livello e respiro internazionale che Renzi vuole affidare a un'Autorità che di calabrese non avrà nulla, senza che Oliverio e la sua giunta abbiano la forza e la capacità di far sentire la propria voce in difesa della Regione che in teoria dovrebbero governare. Non è questa la nostra idea di politica in difesa del territorio e dei suoi abitanti». Lo dichiara il vicecoordinatore calabrese di Forza Italia, Roberto Occhiuto, commentando l'affidamento della gestione del Porto di Gioia Tauro all'Autorità portuale di Messina.