Più di mille voti per le Primarie del Corriere

La prima rilevazione di Demoskopika sul numero di partecipanti alle 16. La prima tornata continuerà fino al 22 agosto. È Cosenza la provincia che partecipa di più (ma Catanzaro è vicina) Mercoledì, 09 Agosto 2017 16:05 Pubblicato in Politica

State votando in tanti: più di mille alla prima rilevazione fornita da Demoskopika. E le sorprese non mancano, anche se è troppo presto per rivelare i dati offerti finora dalle Primarie del Corriere (clicca qui per votare). Vi daremo le prime anticipazioni nella prossima settimana. Per ora possiamo solo dire che accanto ai nomi “classici” della politica ci sono anche potenziali candidati che con i partiti hanno poco a che fare. I votanti alle 16 sono stati 1.012 e il flusso di dati continua a crescere. Si sono espressi più uomini che donne (il 72,4% contro il 27,6) secondo un trend piuttosto consolidato nella politica nostrana. E, sul piano anagrafico, la fascia d’età degli adulti (tra 36 e 64 anni) la fa da padrona: rappresenta il 72% del campione. Ben distanziati i giovani tra 18 e 35 anni (sono il 23,3%), lontanissimi gli anziani (solo il 4,7%).
C’è anche un dato geografico nelle nostre Primarie – e chissà se si ripercuoterà sui nomi dei candidati preferiti dai lettori. La provincia di Cosenza è quella che vota di più (rappresenta il 33,4% del campione), tallonata da Catanzaro (31,8%). Il 23,9 dei voti espressi arriva da Reggio Calabria, mentre Vibo (con il 7,2%) e Crotone (3,7) sono più indietro nella partecipazione. Per continuare a votare, se non lo avete ancora fatto, potete cliccare su questo link, che vi rimanderà sul sito laltrocorriere.it.

IL METODO Ricordiamo il metodo utilizzaro per le Primarie. La tecnica di rilevazione utilizzata sarà quella CAWI (Computer assisted web interviewing) che, attraverso un link dedicato gestito da una piattaforma tecnologica automatizzata per le votazioni, consentirà di poter esprimere la preferenza in ciascuna delle rilevazioni programmate. Per rendere più vicina la “popolazione dei partecipanti” alla distribuzione dell’universo di riferimento e per riequilibrare, per quanto possibile, le proporzioni attese secondo le variabili note delle statistiche ufficiali sulla popolazione calabrese, i dati raccolti attraverso le varie rilevazioni ovvero le unità finali di campionamento rilevate, saranno oggetto di una ponderazione post-stratificazione secondo le variabili provincia di residenza, sesso e fasce d’età, evitando o attenuando in questo modo le eventuali distorsioni e scostamenti che si potranno verificare in fase di elaborazione e rappresentazione dei risultati. L'operazione sarà effettuata moltiplicando ogni caso del campione per un coefficiente di ponderazione (peso) pari al rapporto quota teorica/quota rilevata dello strato di appartenenza. Si può votare una sola volta per ciascun dispositivo e la rilevazione rimarrà aperta fino al 22 agosto.