Ferrovie della Calabria: «Importante l'acquisto dei nuovi treni»

L'amministratore unico e il direttore generale dell'azienda dopo l'annuncio di Oliverio sulle novità nel settore dei trasporti. «Visione di ampio respiro che guarda al futuro» Sabato, 12 Agosto 2017 20:05 Pubblicato in Politica

 

CATANZARO «L'amministratore unico e il direttore generale di Ferrovie della Calabria srl esprimono vivo compiacimento per la recente decisione della giunta regionale, presieduta da Mario Oliverio, che nell'ambito di un ampio programma di riqualificazione e rilancio del trasporto ferroviario regionale, ha deliberato di investire importanti risorse finanziarie per l'acquisto di nuovo materiale rotabile ferroviario da adibire in regione, sia sulla rete Rfi che su quella a scartamento 0,950 affidata a Ferrovie della Calabria». È quanto si afferma in un comunicato dell'azienda. «La scelta strategica da parte della Regione di proseguire nel rinnovo del parco treni di Fdc e di dotarsi di un proprio parco ferroviario da affidare al gestore dei servizi sulla rete Rfi - prosegue la nota - conferma una visione di ampio respiro che guarda al futuro senza tralasciare l'esigenza di assicurare anche a breve termine un servizio di qualità e più affidabile ed efficace ai cittadini calabresi ed ai turisti che visitano la nostra regione. Ferrovie della Calabria sente il dovere di dare pubblicamente atto e merito al presidente Oliverio di aver dedicato al settore della mobilità collettiva un'attenzione senza precedenti e di aver avviato un piano infrastrutturale ambizioso che, ad opere realizzate, trasformerà radicalmente la Calabria dotandola di un sistema a rete integrato. Un sistema che, oltre a favorire un riequilibrio modale a vantaggio della mobilità collettiva rispetto a quella individuale, faciliterà processi di riqualificazione territoriale e di rigenerazione urbana ormai essenziali per ridare impulso e sviluppo alla nostra regione». «Da parte di Ferrovie della Calabria - conclude la nota - si conferma il massimo impegno al servizio dell'amministrazione regionale e dei cittadini calabresi nel velocizzare al massimo le attività e gli interventi che saranno attribuiti alle proprie competenze e responsabilità».