Welfare, pubblicati bandi regionali per 14 milioni di euro

Gli avvisi pubblici riguardano le “Reti Territoriali per la Conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro” e i contributi per l’acquisto di abbonamenti al Trasporto pubblico locale per soggetti svantaggiati Venerdì, 10 Novembre 2017 18:10 Pubblicato in Politica

Il Dipartimento regionale “Lavoro e politiche sociali” comunica che, con decreto, è stata approvata la versione definitiva dell’avviso “Reti Territoriali per la Conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro”. Con una dotazione finanziaria di circa 12 milioni di euro, a valere sul Por Calabria 14-20, il bando regionale ha l’obiettivo di sostenere l’occupazione femminile e di favorire lo sviluppo di Reti territoriali di conciliazione.
I soggetti beneficiari sono le Reti territoriali di conciliazione già costituite o da costituire, composte da massimo dieci soggetti tra pubblici e privati che opereranno sulla base di un Accordo territoriale di genere per la messa in rete di servizi e interventi nell’Ambito territoriale di riferimento.
Sono soggetti ammissibili all’avviso: Ambiti territoriali della Calabria; Centri per l’impiego; associazioni di categoria, sindacati, enti bilaterali; soggetti del terzo settore, del privato sociale e del volontariato; ordini, collegi, associazioni professionali; soggetti pubblici o privati portatori di interessi diffusi e coerenti con le finalità della rete. Tutti i soggetti aderenti alle Reti o sottoscrittori dell’Accordo devono avere sede operativa in Calabria.
«È una misura innovativa – dichiara il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio – con un duplice scopo: diminuire il carico familiare a favore delle numerose donne che hanno bisogno di supporto in materia di conciliazione vita-lavoro e sostenere le realtà sociali che si occupano sul territorio regionale di infanzia e adolescenza e che potranno beneficiare dei bonus servizio erogati alle donne».
«Con l’impiego delle risorse del Fondo sociale europeo – conclude – la Regione potenzierà pertanto la qualità dei servizi per l’infanzia e l’adolescenza e i percorsi occupazionali delle donne calabresi».
Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul presente avviso non deve essere superiore a 350mila euro nel caso di un progetto ricadente in un unico Ambito e nel caso di progetti ricadenti in due o più Ambiti limitrofi non deve essere superiore a 500mila euro. La tempistica massima concessa per l’esecuzione e la rendicontazione degli interventi è pari a 24 mesi dalla data di sottoscrizione della convenzione.
Le istanze di partecipazione potranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 del quindicesimo (15°) giorno ed entro le ore 12.00 del sessantesimo (60°) giorno dalla data di pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.
Pena l’esclusione, la domanda di partecipazione va inoltrata attraverso la piattaforma informatica regionale http://avvisi.regione.calabria.it (piattaforma Avvisi) previa procedura telematica di registrazione.
Tutti i dettagli, la documentazione e gli interventi finanziabili sono consultabili qui.

DUE MILIONI PER LA MOBILITÀ AI SOGGETTI SVANTAGGIATI Il Dipartimento regionale “Lavoro e politiche sociali” comunica che con decreto è stata approvata anche la versione definitiva del bando che concede contributi per l’acquisto di abbonamenti al servizio di Trasporto pubblico locale di tipologia mensile o annuale in favore di soggetti in condizione di disagio economico e sociale.
Con una dotazione finanziaria di circa 1,9 milioni di euro, a valere sull’asse 10 “Inclusione sociale” del Por Calabria 14-20, il bando regionale si rivolge a soggetti che fanno parte di famiglie con Isee inferiore a 10mila euro e che comprendono almeno una persona con disabilità o una donna in stato di gravidanza accertata o un minore. Si considerano nuclei familiari anche quelli costituiti da un unico componente disabile.
«Stiamo investendo circa 2 milioni di euro – commenta Oliverio – per rendere più agevole l’accesso ai servizi di mobilità regionale alle persone con particolari situazioni di svantaggio. Per due mesi in pre-informativa sul portale regionale, con questo avviso intendiamo rimuovere gli ostacoli logistici che impediscono di accedere al mercato del lavoro e di partecipare ad attività formative».
«Crediamo – conclude Oliverio – nello sviluppo di un sistema regionale di mobilità più sostenibile: questa continuerà ad essere la nostra direzione di marcia. E le misure di agevolazione tariffaria sui titoli di viaggio rappresentano sicuramente una risposta ai bisogni delle fasce sociali più deboli».
Sono ammissibili esclusivamente le spese per l’acquisto di abbonamenti inerenti il servizio di TPL. Potranno essere finanziate le richieste per l’acquisto di abbonamenti periodici mensili o annuali concernenti servizi di trasporto pubblico locale che siano necessari per motivi lavorativi o scolastici documentabili; abbiano carattere nominativo; coprano un orizzonte temporale complessivo massimo di 12 mesi. Nel caso di servizi di trasporto pubblico locale di tipo extraurbano le domande devono essere relative a una sola coppia origine/destinazione indicata dal richiedente.
Il valore massimo del contributo concedibile a un nucleo familiare è pari al valore minore compreso tra 3 mila euro e il 70% del prezzo degli abbonamenti dichiarati nella domanda. Nel caso di domande provenienti da appartenenti ad uno stesso nucleo familiare, l’importo massimo concedibile all’intera famiglia non potrà essere superiore a 3 mila euro. I soggetti ammessi all’agevolazione dovranno acquistare gli abbonamenti e fruirne entro 12 mesi dalla ammissione della domanda.
La presentazione delle domande potrà essere effettuata sulla piattaforma http://dipartimentolavoro.aziendacalabrialavoro.com/platform/servizitpl/index.html a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sul BURC e fino alle ore 12.00 del quarantacinquesimo (45°) giorno successivo a tale data. In caso di richiedenti minori di età, le domande dovranno provenire da un genitore o dal tutore.
I dettagli sulla presentazione delle istanze sono consultabili qui.