Crotone, il ministro Galletti farà il punto sulla bonifica

Il sindaco Pugliese ha chiesto al membro del governo la disponibilità per un incontro con i cittadini e l’impegno a riqualificare la strada per Capocolonna e la scuola elementare “inquinata” realizzata su scorie tossiche Martedì, 14 Novembre 2017 17:02 Pubblicato in Politica
Il ministro Gian Luca Galletti Il ministro Gian Luca Galletti

CROTONE Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, verrà a Crotone per parlare della bonifica. A riferirlo è il sindaco della città pitagorica, Ugo Pugliese, che sabato scorso a Bologna ha incontrato il ministro. A Bologna i due, insieme a numerosi altri rappresentanti delle istituzioni, sabato scorso, hanno partecipato alla presentazione del Fico Eataly world, l’iniziativa messa in campo per promuovere «la meraviglia della biodiversità italiana». Non è la prima volta che Pugliese incontra Galletti. 
Il sindaco ha approfittato della presenza del ministro per strappargli l’impegno a scendere a Crotone e partecipare, insieme al governatore della Calabria, Mario Oliverio, a una iniziativa finalizzata a presentare alla città le cose fatte e le cose da fare. Galletti si è detto disponibile a venire a Crotone, ma non ha potuto garantire che lo farà per presenziare all’iniziativa che Pugliese intende organizzare. Non è, infatti, facile conciliare gli impegni del ministro e del governatore. Galletti verrà, ma molto probabilmente la sua presenza non coinciderà con l’iniziativa che il primo cittadino intende organizzare. A Crotone Galletti farà il punto, secondo quanto riferito da Pugliese, sul progetto di bonifica che interessa la città pitagorica e non solo. Il sindaco avrebbe strappato al ministro l’impegno di finanziare la riqualificazione della strada che collega il centro cittadino ionico con l’area archeologica di Capocolonna, oltre al recupero dell’agibilità della scuola elementare nel quartiere “S. Francesco”, chiusa da quando è stato scoperto che, nelle fondamenta dell’edificio, c’era il conglomerato idraulico catalizzato (cic), rifiuto derivante dalla lavorazione industriale nello stabilimento della Pertusola Sud. 

Gaetano Megna
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.