Cosenza, la Camera di Commercio diventa virtuale

Il 7 novembre la presentazione del Punto impresa digitale con Ivan Lo Bello, il sottosegretario Gentile, il rettore dell'Unical Crisci e il presidente dell'ente Algieri Martedì, 05 Dicembre 2017 16:49 Pubblicato in Società

COSENZA Presentazione ufficiale del Pid, Punto impresa digitale - giovedì 7 dicembre a partire dalle 10:00 - nella sede della Camera di Commercio di Cosenza. Saluti introduttivi di Ivan Lo Bello, presidente nazionale di Unioncamere; Klaus Algieri, presidente della Camera di Commercio di Cosenza; Gino Mirocle Crisci, rettore dell’Università della Calabria. Conclude Antonio Gentile, sottosegretario al Ministero dello Sviluppo economico.
Sarà sottoscritto un protocollo di intesa tra Unioncamere, Ente camerale di Cosenza e Unical. Nel corso della presentazione saranno premiate le imprese che hanno vinto il concorso “Investimenti e idee 4.0: raccontiamo le iniziative della provincia di Cosenza”.
Interverranno: Gianfranco Ruta, coordinatore del progetto Punto impresa digitale Unioncamere; Andrea Attanasio – docente Unical e responsabile del Laison office – ufficio di supporto alla ricerca e al trasferimento tecnologico dell’ateneo; Domenico Mauriello, direttore Istituto “G. Tagliacarne”; Luca Gelmetti (Impresa Festo). 
Modera Erminia Giorno, segretario generale della Camera di Commercio di Cosenza.
I Pid sono strutture di servizio localizzate nelle Camere di commercio. Al network di punti «fisici» si aggiunge una rete “virtuale” attraverso il ricorso ad un’ampia gamma di strumenti digitali: siti specializzati, forum e community, utilizzo dei social media. I PID Servono a favorire la crescita della consapevolezza “attiva” delle imprese sulle soluzioni possibili offerte dal digitale e sui loro benefici, ma anche sui rischi connessi al suo mancato utilizzo. 
Il Network nazionale Impresa 4.0, presentato a Roma lo scorso 22 maggio dal ministro Carlo Calenda, riconosce il ruolo delle Camere di commercio italiane a supporto della digitalizzazione delle imprese: sono infatti previsti 77 Punti d’Impresa Digitale (PID), localizzati presso le Camere di commercio, che offriranno la diffusione della conoscenza di base sulle tecnologie in ambito Impresa 4.0.