IN PRIMO PIANO | «La Tonno Callipo crede nei playoff»

Il coach della squadra di volley vibonese è il protagonista della trasmissione in onda stasera su L’altroCorriere Tv: «Il Palavalentia deve tornare ad essere il nostro fortino» Giovedì, 07 Dicembre 2017 11:15 Pubblicato in Sport

La Tonno Callipo Vibo Valentia, dopo l’ottavo posto conquistato lo scorso anno, sperava in un campionato diverso. E invece, dopo dieci partite giocate, il club guidato dal patron Pippo Callipo ha racimolato solo otto punti ed attualmente occupa il terz’ultimo posto in Serie A1.
Qualche passo falso di troppo ha minato l’ottimo lavoro svolto dal coach dei calabresi Lorenzo Tubertini, ospite questa sera nel consueto appuntamento con In Primo Piano, in onda alle 20 su L’altroCorriere Tv (Canale 211 dtt e in diretta streaming su laltrocorriere.it).
Confermati i “senatori” Coscione e Marra, oltre al centrale brasiliano Costa, a Vibo sono arrivati tanti nuovi atleti e soprattutto molti giovani talenti come Benjamin Patch, opposto americano classe 1994, protagonista con la nazionale Usa nelle competizioni giocate quest’estate. Proprio a lui, Tubertini lancia un messaggio: «Ha un ottimo potenziale, ma deve dimostrarlo sul campo e soprattutto deve farlo in fretta».
La società ad inizio stagione aveva chiesto al coach di ottenere un piazzamento nella parte alta della classifica, poi i piani sono cambiati ed oggi la Tonno Callipo ha bisogno di invertire la rotta, soprattutto in casa dove ha vinto solo una gara. «Il pubblico vibonese è straordinario – dice Tubertini – in casa i ragazzi sentono di dover fare risultato e questo aumenta la pressione. Il Palavalentia deve tornare ad essere il nostro fortino».
L’ex coach di Modena parla anche della gara di domenica prossima contro Trento dove ritroverà il suo maestro, Lorenzetti, attuale coach dei gialloblù. «Match duro – aggiunge Tubertini – ma quest’anno tutti i roster si sono rinforzati e la qualità dei club è altissima. Trento arriva da una vittoria in Champions, saranno più stanchi di noi e dobbiamo approfittarne».