Salvatore Aversa ucciso il 4 gennaio del 1992 assieme alla moglie Lucia Precenzano

CATANZARO La Cgil Calabria annuncia l'istituzione dell'Osservatorio sulla legalità promosso d'intesa dalla Cgil nazionale, dalla Cgil Calabria, Cgil Lombardia, Silp Nazionale. La finalità dell'Osservatorio socio-economico per la legalità "Salvatore Aversa Onlus", è di contrastare le organizzazioni criminali sempre più articolate, ramificate e globalizzate, specie in Calabria, pertanto è necessaria una presenza delle organizzazioni dei lavoratori, in particolare dei settori più a rischio di infiltrazione mafiosa, coordinata e integrata con le attività e le iniziative di contrasto delle istituzioni e delle associazioni impegnate su questo fronte. L'Osservatorio sarà intitolato al sovrintendente della polizia, Salvatore Aversa, assassinato assieme alla moglie il 4 gennaio del 1992 a Lamezia Terme. Erano presenti, oltre al sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza, il segretario generale della Cgil Calabria Michele Gravano, il segretario generale della Cgil Lombardia Nino Baseotto, il segretario generale del Silp nazionale Claudio Giardullo, il segretario generale della Cgil di Catanzaro e Ivan Cicconi esperto di infrastrutture e lavori pubblici. Per Michele Gravano «l'Osservatorio sulla legalità è uno strumento importante per accrescere la conoscenza della criminalità in tutte le sue forme, dovrà essere un riferimento fondamentale importante per tutte le forze sane, associazioni, società civile con l'obiettivo di dare un contributo attivo al contrasto e alla lotta economica e militare della 'ndrangheta». Nino Baseotto ha notato come «la ndrangheta non è una questione regionalistica, bisogna sfatare i l luogo comune che la mafia sia un fenomeno meridionale, l'Osservatorio può servire ad aiutare la crescita e la consapevolezza dell'antimafia scoraggiando la mafia quale fenomeno legato ai grandi flussi finanziari serve invece combattere con strumenti più aggiornati e più risorse da destinare alle forze dell'ordine e alla magistratura». Per Ivan Cicconi «l'Osservatorio è uno strumento importante per colpire la zona grigia dell'economia e della spesa pubblica che in questi anni si è allargata, è uno strumento significativo per far emergere la tutela del lavoro sorretto dai principi sani della legalità. Solo attraverso la legalità si garantisce il lavoro vero».


12/03/2012 19:32
© riproduzione riservata.