Ultimo aggiornamento alle 9:24
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il Catanzaro batte nel finale l`Aprilia e vola a -1 dalla vetta

Grazie a un forcing finale straordinario il Catanzaro riesce a vincere per 3-2 la gara interna contro l`Aprilia e si porta a -1 dalla vetta con una gara ancora da recuperare. La rete che vale i tre…

Pubblicato il: 23/10/2011 – 17:44
Il Catanzaro batte nel finale l`Aprilia e vola a -1 dalla vetta

Grazie a un forcing finale straordinario il Catanzaro riesce a vincere per 3-2 la gara interna contro l`Aprilia e si porta a -1 dalla vetta con una gara ancora da recuperare. La rete che vale i tre punti viene siglata a due minuti dal termine da Bugatti, abile a mettere la gamba sul cross di Masini. La prima frazione di gioco si era chiusa sull`1-1. Vantaggio giallorosso firmato da Bugatti. La gioia però dura 60 secondi perché Criaco su cross di Siclari, quando ancora lo stadio era in festa, gela Mengoni e riporta la partita in parità. Al 75` doccia fredda sul Ceravolo: Calderini manda in tilt i giallorossi sulla destra, serve Croce in area che da pochi passi rispetto la linea di porta non può fallire il sorpasso. Questa volta però il Catanzaro anche se non dopo un minuto restituisce il favore all`Aprilia. Maisto su punizione scodella in area, Papasidero interviene di piede, trova la spalla di un avversario e la carambola finisce dentro per il 2-2. Poi il gran finale e la vittoria che vale tre punti di vitale importanza. Un fuori programma poi sta tenendo tutti con il fiato sospeso negli spogliatoi del Catanzaro. Il direttore generale Angelo Sorace è stato portato d`urgenza al Pugliese per un malore che si sarebbe verificato mentre la gara era ancora in corso. Non si conoscono le condizioni del direttore ma mister Cozza ha lasciato il Ceravolo per sincerarsi dello stato di salute di Sorace, senza rilasciare dichiarazioni
Pareggio interno per la Vibonese di mister Ferrante che contro il blasonato Perugia non va oltre il punteggio di 1-1. Grifoni in vantaggio al 82` con Padovani che in girata trafigge De Filippis. Il pari rossoblù dopo un minuto con Doukara che in contropiede trafigge la difesa del Perugia colpevole di aver lasciato troppo spazio.
Ma l`impresa della giornata è fimata dalla Vigor Lamezia che dà una prova di forza notevole, espugnando il campo dell`Arzanese per 1-4. Per i biancoverdi vanno a segno con una doppietta ciascuno Cane e Mancosu mentre i campani siglano la rete della bandiera con Carotenuto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x