Ultimo aggiornamento alle 12:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Padovano condannato a 8 anni e 8 mesi per traffico di droga

E` stato condannato a otto anni, otto mesi e quindici giorni di carcere l`ex calciatore Michele Padovano, accusato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, imputato i…

Pubblicato il: 12/12/2011 – 17:22
Padovano condannato a 8 anni e 8 mesi per traffico di droga

E` stato condannato a otto anni, otto mesi e quindici giorni di carcere l`ex calciatore Michele Padovano, accusato di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, imputato insieme all`amico Luca Mosole, condannato invece a 15 anni.
Contro l`ex calciatore il sostituto procuratore Antonio Rinaudo aveva chiesto una pena di 24 anni di reclusione. Per Mosole l`accusa aveva chiesto una condanna a 44 anni. I due erano stati arrestati dai carabinieri nel corso di un`operazione contro il traffico internazionale di droga che aveva portato al sequestro di 23 tonnellate di hashish occultate in camion carichi di arance provenienti dalla Spagna, il 10 maggio 2006 ed erano rimasti in carcere e poi ai domiciliari sino al febbraio 2007.
Una parte del procedimento si è chiusa con un giudizio abbreviato al termine del quale 34 persone sono state condannate e cinque sono state assolte; un`imputata aveva patteggiato.
Il tribunale ha ritenuto che Padovano fosse un partecipante all`associazione per delinquere e non un finanziatore, come sosteneva la Procura della Repubblica in base ai prestiti di 100 mila euro a Mosole.
«La ritengo una sentenza ingiusta, ma andremo sicuramente in appello – ha commentato l’ex calciatore – Anche se mi avessero dato sei mesi non sarebbe stato giusto. Hanno esagerato. Ero fiducioso, ma continuo a esserlo perché credo nella giustizia».
Michele Padovano ha giocato a Cosenza dal 1986 al 1990, segnando 22 reti in quattro campionati. Reti pesanti che ne fecero il beniamino del pubblico cosentino e che trascinarono il club bruzio in serie B dopo 20 anni di attesa. Grandi prestazioni anche nell’anno in cui il Cosenza sfiorò la serie A, mancata solo per la classifica avulsa. Le sue qualità tecniche convinsero gli osservatori a portarlo nella massima serie, dove indossò le maglie di Pisa, Napoli e Genoa, fino ad approdare alla Juventus (dove vinse molti trofei) e alla Nazionale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x