Ultimo aggiornamento alle 13:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Calabria sempre più lontana dall`Italia

CATANZARO La nostra regione distante anni luce dal resto del Paese. Il “Dossier Economia“, il rapporto sugli scenari di sviluppo delle economie locali italiane per il 2012, realizzato da Unioncam…

Pubblicato il: 04/01/2012 – 17:08
Calabria sempre più lontana dall`Italia

CATANZARO La nostra regione distante anni luce dal resto del Paese. Il “Dossier Economia“, il rapporto sugli scenari di sviluppo delle economie locali italiane per il 2012, realizzato da Unioncamere nazionale e Prometeia, «rileva per la Calabria e per le regioni del Sud un divario territoriale marcato rispetto alle altre regioni d`Italia». Lo afferma Lucio Dattola, vicepresidente Unioncamere Calabria. «Tra i principali indicatori espressione del divario – prosegue – figura il valore aggiunto pro capite, a prezzi correnti nel 2012 per provincia, che vede quelle calabresi ben oltre la metà della graduatoria nazionale. La classifica attesta le province di Catanzaro 77esima in graduatoria con 16.929 euro, Cosenza 85esima con 15.344 euro, Reggio Calabria 90esima con 15.004 euro, Vibo Valentia 97esima con 14.271 euro, Crotone 102esima con 13.078 euro». «Nelle previsioni 2012 – afferma Dattola – l`Italia evidenzia un Pil negativo (-0,5) e la Calabria (-0,9). Ulteriore dato significativo è il previsto calo dei consumi delle famiglie calabresi (-0,8), in linea con il dato del Mezzogiorno (-0,7) ma distante rispetto alle previsioni della media nazionale (-0,2). Componente negativo della domanda interna sono gli investimenti fissi lordi previsti in regione, con un dato negativo pari a (-1,4) mentre confortante è il previsto incremento delle esportazioni di beni verso l`estero (+ 2,1), in linea con la media nazionale (+2,0), che fornisce un contributo positivo al Pil regionale». «In chiusura – conclude il vicepresidente – l`analisi sul mercato del lavoro che in Calabria, come in tutte le regioni del Mezzogiorno, sembra destinata a sperimentare un dato sulla disoccupazione a 2 cifre (13,5). Nelle regioni del Sud si potrebbe tornare a soffrire dell`incertezza del clima economico più del resto d`Italia che, in media annua, dovrebbe attestarsi a un dato sulla disoccupazione pari all`8,3. Tempi di congiuntura economica difficile metteranno a dura prova le imprese calabresi che con dignità sapranno resistere alla morsa della crisi attuale per ridare slancio alle eccellenze produttive locali puntando sui due temi cardine internazionalizzazione e innovazione».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x