Ultimo aggiornamento alle 11:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Incendiato il portone del Comune di Isola Il Pd: «Si vuole bloccare il cambiamento»

ISOLA CAPO RIZZUTO «L`incendio del portone della sede comunale è un messaggio chiaro e inequivocabile di forze criminali che, ancora una volta, con questo atto tentano di bloccare l`azione amminist…

Pubblicato il: 09/01/2012 – 13:09
Incendiato il portone del Comune di Isola Il Pd: «Si vuole bloccare il cambiamento»

ISOLA CAPO RIZZUTO «L`incendio del portone della sede comunale è un messaggio chiaro e inequivocabile di forze criminali che, ancora una volta, con questo atto tentano di bloccare l`azione amministrativa del sindaco Carolina Girasole e della sua giunta che, quotidianamente e con coraggio, lavorano per la crescita della propria comunità contro ogni forma di violenza e per il ripristino della legalità». Lo afferma il Pd della Calabria in una nota in cui esprime «solidarietà e vicinanza al sindaco di Isola Capo Rizzuto, Carolina Girasole e alla sua amministrazione per l`ennesimo atto intimidatorio che hanno subito». «È inquietante – prosegue il Pd – che questo segnale arrivi all`indomani di un`importante operazione definita dall`amministrazione di Isola finalizzata alla riqualificazione di immobili confiscati alla mafia e da destinare ad attività sociali. A Carolina va tutto il nostro sostegno e la richiesta forte, che sicuramente sarà accolta, di andare avanti nella sua azione di bonifica ambientale finalizzata a salvaguardare il bene comune». «Il Partito democratico calabrese – conclude la nota – attiverà tutti gli strumenti utili affinché si faccia piena chiarezza sull`accaduto». Alla pioggia di solidarietà si aggiunge anche quella del responsabile organizzazione del Pd Nicola Stumpo: «L`incendio al portone del municipio di Isola Capo Rizzuto è una azione gravissima che colpisce quanti come il sindaco Carolina Girasole, a cui va tutta la mia vicinanza, combattono una quotidiana battaglia per la legalità amministrando, con mille difficoltà, nell`interesse dei cittadini. Chi opera sul territorio deve essere sostenuto in tutte le maniere perché si trova in prima fila nella battaglia per l`affermazione dei valori dello Stato e delle sue istituzioni. Quanto avvenuto purtroppo è l`ennesimo segnale della forza della malavita organizzata che si aggiunge alle minacce di cui è stato fatto oggetto nei giorni scorsi il capogruppo del Pd, Michele Inserra, al Comune di Gragnano in Campania. Alle vittime di questi gesti criminali va la nostra incondizionata solidarietà. È necessario che lo Stato, le istituzioni e la società civile mantengano sempre alta la guardia perché stiamo combattendo una battaglia totale per la legalità che impone che si contrasti la malavita organizzata in tutte le forme e in tutti i tentativi che attua per conquistare potere e territorio».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x