Ultimo aggiornamento alle 9:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Piano casa, Cgil: «Inizierà una stagione di speculazioni»

CATANZARO «Anche noi, così come è stato fatto da più parti, vogliamo esprimere preoccupazioni per la legge regionale sul nuovo Piano casa». Lo affermano, in una nota, i segretari generali della Cgi…

Pubblicato il: 03/02/2012 – 14:34
Piano casa, Cgil: «Inizierà una stagione di speculazioni»

CATANZARO «Anche noi, così come è stato fatto da più parti, vogliamo esprimere preoccupazioni per la legge regionale sul nuovo Piano casa». Lo affermano, in una nota, i segretari generali della Cgil e della Fillea-Cgil della Calabria, Michele Gravano e Luigi Veraldi. «Facciamo riferimento a un mercato – aggiungono – che deve trovare nuove e migliori opportunità per imprese e lavoratori del settore delle costruzioni nel rispetto di suolo, ambiente e di un patrimonio immobiliare, quest`ultimo in gran parte invecchiato e meritevole di attività qualificata di ristrutturazione e risanamento. Esattamente il contrario di quanto previsto dalla legge sul Piano casa, che determinerà l`avvio di una stagione di speculazione edilizia e quindi di indirizzo del settore delle costruzioni a una fase di indiscriminata cementificazione nella nostra regione. La Calabria, la sua economia, il settore delle costruzioni sicuramente non avevano bisogno di un`attività di cementificazione indifferenziata fatta di aumenti di volumetrie, ma avevano bisogno di vivere opportunità e strategie fondate su politiche mirate a un uso sostenibile del territorio, alla rigenerazione urbana, alla riqualificazione energetica del patrimonio edilizio con attività di ristrutturazione, riuso e valorizzazione degli immobili esistenti, con opere di demolizione e conseguente ricostruzione nel rispetto delle volumetrie esistenti e quindi senza alcun ampliamento». «Cosa dire poi – sostiene ancora la Cgil – della previsione degli interventi relativi a immobili non residenziali, con particolare riferimento alle unità produttive, industriali e artigianali, per una presunta azione in favore del tessuto produttivo che però non trova alcun raccordo  e sostegno strategico e sinergico in provvedimenti dell`attività di governo dell`esecutivo regionale mirati allo sviluppo e quindi alla creazione di produzione e lavoro? Non vorremmo che le maglie larghe del Piano casa rappresentassero un ulteriore attentato alla devastazione del territorio, dell`ambiente e del paesaggio, registrando la carenza di azioni per una seria riqualificazione e valorizzazione del territorio, nel rispetto di una gestione che dovrebbe tenere conto dell`importanza della tutela ambientale e della sicurezza idrogeologica e sismica». «Per queste motivazioni – concludono Gravano e Veraldi – concorreremo e sosterremo ogni iniziativa di contrasto all`applicazione della legge, con  tutte le azioni necessarie a riconoscerne la iniquità e la illegittimità e in tal senso valutiamo positivamente il ricorso al presidente del Consiglio dei ministri annunciato dell`intera opposizione del consiglio regionale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb