Ultimo aggiornamento alle 11:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Migranti, mercoledì l`assemblea pubblica. E Vendola solidarizza con Lucano

RIACE È in programma per mercoledì mattina a Riace l`assemblea pubblica convocata con l’obiettivo di tenere alta l’attenzione a favore dei borghi solidali, dei centri che hanno concretamente realiz…

Pubblicato il: 24/07/2012 – 13:29
Migranti, mercoledì l`assemblea pubblica. E Vendola solidarizza con Lucano

RIACE È in programma per mercoledì mattina a Riace l`assemblea pubblica convocata con l’obiettivo di tenere alta l’attenzione a favore dei borghi solidali, dei centri che hanno concretamente realizzato le politiche dell’accoglienza e dell’integrazione. Nella Locride la lotta non si ferma dopo la sospensione degli aiuti economici per l`accoglienza dei migranti del Nord Africa. «Vogliamo valorizzare l`alternativa ai Cara – affermano Mimmo Lucano e Giovanni Manoccio, sindaco rispettivamente di Riace e Acquaformosa, da giorni in sciopero della fame – alle galere etniche e alla clandestinizzazione dei fratelli e delle sorelle migranti per un’accoglienza tra diversi, che sia umana e solidale». Nella Locride un sistema che funzionava, almeno fino a poco tempo fa. Gli amministratori in protesta denunciano: «I rifugiati sono rimasti senza sostegno economico. La Protezione civile – si legge in un documento congiunto – da un anno non eroga i finanziamenti dovuti per i progetti “Emergenza Nord Africa”, nonostante si tratti di fondi da tempo già stanziati dal Governo nazionale. Come conseguenza di questa situazione, che non ha eguali nelle altre regioni, gli operatori sociali non ricevono stipendio da moltissimi mesi e i migranti devono vivere in case senza elettricità e rischiano la fame, poiché la maggior parte dei negozianti non può più permettersi di fare credito. Abbiamo urgente bisogno – concludono gli amministratori – che vengano sbloccati i fondi del 2011 e quelli del 2012. Per tale ragione, in difesa dei progetti di accoglienza di Riace, Caulonia e Acquaformosa – proseguono Lucano, Manoccio e l`operatore sociale Giovanni Maiolo – esortiamo cittadini, movimenti, cooperative, associazioni, istituzioni, sindacati, partiti e in generale tutte le forze politiche e sociali alla mobilitazione, per la grande assemblea di mercoledì 25 luglio a Riace». E al sindaco Lucano arriva pure la solidarietà del leader di Sel, Nichi Vendola. Che sceglie Twitter per esprimere il suo punto di vista: «Il governo – prosegue il leader di Sel – dia risposte ad amministratori in sciopero fame a Riace, il paese dell`accoglienza, e mantenga impegni. Non si possono colpire così – conclude Vendola – progetti di accoglienza considerati un`eccellenza a livello nazionale, un esempio virtuoso di integrazione nel Mezzogiorno, terra di accoglienza e solidarietà. Un pezzo dell`Italia migliore».
«Esprimiamo la nostra vicinanza ai sindaci dei due paesi calabresi, Riace e Acquaformosa, che da una settimana sono in sciopero della fame per chiedere che vengano sbloccati i fondi già erogati alla Protezione civile regionale, per “l`emergenza Nord Africa” dello scorso anno, che consentono a molti profughi di sopravvivere in questi paesi». Lo afferma Paolo Ferrero, segretario nazionale di Rifondazione comunista-Federazione della Sinistra. «Operatori sociali, militanti antirazzisti e del Prc impegnati in questa vertenza considerano fondamentale proseguire un percorso di accoglienza che ha reso questi paesi famosi nel mondo. Continua quindi il nostro appoggio a Riace, dove sono anche stato negli anni scorsi per portare solidarietà al sindaco e all`esperienza dell`accoglienza. I finanziamenti sono bloccati da un anno, nella sola Riace sono arrivate 150 persone di cui 30 bambini che non hanno letteralmente da mangiare se non grazie all`aiuto degli abitanti: le istituzioni facciano subito il loro dovere per garantire i diritti di queste persone», conclude.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x