Ultimo aggiornamento alle 18:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Loiero-Tripodi: nostri i meriti per le risorse ai centri storici

CATANZARO «Siamo alle solite. Oggi, la politica degli annunci e dello scaricabarile nei confronti di chi ha amministrato prima, cui ci ha abituati in questi anni il centrodestra, colpisce i progett…

Pubblicato il: 12/08/2012 – 17:41
Loiero-Tripodi: nostri i meriti per le risorse ai centri storici

CATANZARO «Siamo alle solite. Oggi, la politica degli annunci e dello scaricabarile nei confronti di chi ha amministrato prima, cui ci ha abituati in questi anni il centrodestra, colpisce i progetti per la riqualificazione, il recupero e la valorizzazione dei centri storici». Lo affermano in una nota congiunta l`ex presidente della Regione, Agazio Loiero, e l`ex assessore all`Urbanistica, Michelangelo Tripodi.   «Non siamo stupefatti – aggiungono – ma inorriditi davanti alla frase del presidente Scopelliti, laddove afferma: “Noi non possiamo sempre coprire le malefatte di chi ha governato prima di noi”, che detta da chi ha gestito dopo il compianto Italo Falcomatà il Comune di Reggio Calabria, lasciandolo in bancarotta e con una pletora infinita di dirigenti e consiglieri comunali arrestati e inquisiti, è quanto dire. Ci chiediamo soltanto come si possa avere solo il coraggio di fare affermazioni del genere, dopo quanto sta accadendo in riva allo Stretto, e che in verità non tutti hanno il coraggio di pubblicare. Stupisce inoltre che qualche assessore si presti ad una ricorrente, smodata adulazione, sintomo d`una condizione psicologica d`assoluta e ingiustificata sudditanza, e meraviglia che qualche sindaco di qualità possa seguirlo su un percorso di fandonie».  «La verità – proseguono Loiero e Tripodi – è che, come abbiamo più volte affermato, è stato proprio il centrodestra a perdere il Par Fas, perché Tremonti, a causa degli appetiti leghisti, ce lo ha sottratto al fine di portarlo al Nord. Il presidente Scopelliti, l`assessore Aiello e i dirigenti presenti ieri in Conferenza Stampa fanno finta di ignorare che la giunta regionale di centrosinistra aveva approvato un quadro finanziario completo, che prevedeva la piena copertura del programma per i centri storici, tanto che il Par Fas Calabria 2007/2013 fu approvato prima dalla giunta regionale (Delibera n.157 del 31.03.2009) e successivamente anche dal consiglio regionale (Deliberazione n. 359 del 6 agosto 2009). Il Par Fas 2007/2013 fu discusso e addirittura votato all`unanimità dall`intero consiglio regionale, dove maggioranza ed opposizione, insieme, condivisero l`utilizzo di tali risorse all`interno di un vasto elenco di interventi inseriti nella Programmazione unitaria regionale. Inoltre, lo scippo realizzato ai danni della Calabria da Tremonti e dal governo Berlusconi, ha riguardato non solo il finanziamento dei centri storici ma tutto quello che era stato programmato ed avviato dalla giunta regionale di centrosinistra, a partire dalle Case della salute». Loiero e Tripodi evidenziano inoltre che «a tal proposito e per fare la necessaria chiarezza, ci permettiamo di ricordare a Scopelliti e agli smemorati amministratori di centrodestra, che sono stati loro ad aver prorogato di un anno tutte le convenzioni con i Comuni nessuna esclusa e sono sempre stati loro ad aver provveduto a nominare centinaia di commissioni di collaudo per gli interventi previsti nel Programma dei centri storici. Se si fosse trattato di un programma fantasma, come loro hanno affermato, avrebbero compiuto degli atti illegittimi. Come si vede bastano solo questi atti, compiuti dalla giunta regionale di centrodestra e dal dipartimento Urbanistica, a dimostrare la validità e l`efficacia del programma di riqualificazione e recupero dei centri storici varato dal centrosinistra, che rappresenta una delle scelte più qualificanti e più avanzate per lo sviluppo della Calabria, senza precedenti nella storia regionale». «La verità – concludono – è che, lo si voglia o no, i tanto propagandati 97 milioni di euro di oggi erano già i nostri, e sono stati scippati da Berlusconi e Tremonti. Il centrodestra, come sempre, cerca di coprire il suo vuoto politico e la sua incapacità di governo con il tentativo di appropriarsi di un lavoro e di scelte che altri hanno fatto, e che loro, al contrario, hanno tentato in tutti i modi di affossare».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb