Ultimo aggiornamento alle 18:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Bevacqua: ci offende l`accorpamento con il tribunale di Rossano

COSENZA “La decisione del ministro Severino di sopprimere il tribunale di Rossano offende e mortifica i cittadini della Calabria e dell`intera Sibaritide e annulla le volontà di autorevoli consessi…

Pubblicato il: 15/08/2012 – 16:53
Bevacqua: ci offende l`accorpamento con il tribunale di Rossano

COSENZA “La decisione del ministro Severino di sopprimere il tribunale di Rossano offende e mortifica i cittadini della Calabria e dell`intera Sibaritide e annulla le volontà di autorevoli consessi istituzionali che nelle scorse settimane si erano riuniti ed avevano approvato risoluzioni unanimi per scongiurare l`eventualità della chiusura dell`importante presidio di giustizia”. E` quanto afferma, in una nota, il vicepresidente della Provincia di Cosenza Mimmo Bevacqua. “Una decisione – aggiunge – che ha vanificato persino la volontà del Parlamento espressa a larghissima maggioranza nelle commissioni Giustizia di Camera e Senato creando un precedente pericoloso nei rapporti tra il Parlamento e il governo del Paese. Di fronte a questa inaudita insensibilità che dimentica la mole di lavoro cui è stato sottoposto fino ad oggi questo importante presidio di giustizia che abbraccia uno dei territori più popolosi e complessi dell`intera regione caratterizzato da enormi flussi di traffico lecito ed illecito e il cui controllo è fortemente ambito da una criminalità organizzata sempre più intraprendente e violenta, non possiamo rimanere silenti o inermi. Mai come in questo momento le dichiarazioni e le note di condanna servono a poco. Occorre organizzarsi e mobilitarsi subito e in maniera seria e convinta per fare in modo che il ministro Severino torni immediatamente sui propri passi e revochi questo provvedimento iniquo che offende la Calabria ed i calabresi. I parlamentari e i segretari nazionali dei maggiori partiti possono giocare un ruolo fondamentale in questa difficile partita. Bisogna incalzarli e costringerli ad assumere, laddove dovessero essere richieste, anche iniziative eclatanti. La Provincia di Cosenza, per come già dichiarato dal presidente Oliverio, non si sottrarrà e sosterrà tutte le iniziative che andranno in questa direzione”. “Tutto ciò – prosegue Bevacqua – l`ho ribadito nei contatti telefonici che ho avuto ieri, dopo aver sentito il presidente Oliverio, al sindaco di Rossano e al presidente dell` ordine degli avvocati Serafino Trento, manifestando loro la vicinanza della provincia e la nostra disponibilità a fare una battaglia seria e unitaria per costringere il governo a fare marcia indietro davanti ad una vergogna come questa che ancora una volta finisce per mortificare la fascia ionica cosentina. Al ritorno del presidente Oliverio dall`America, la Provincia assumerà sicuramente una iniziativa mirata per chiamare alla responsabilità le istituzioni calabresi ad ogni livello, i parlamentari eletti nella nostra regione,la classe dirigente dei vari partiti al fine di far comprendere a quanti si ostinano a non capire che la salvaguardia dei presidi di legalità costituisce l`unica vera risposta alla criminalità organizzata ed una certezza per i tanti che credono nella giustizia come uno dei cardini di una democrazia matura come quella italiana”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb