Ultimo aggiornamento alle 0:00
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Pdl-Pd, Tallini replica a D`Attorre: «Il popolo calabrese è il nostro giudice»

«Non sarà certo l’anonimo commissario venuto da Roma, ultimo dei colonizzatori di un Pd incapace di esprimere un proprio segretario regionale, a giudicare il presidente Scopelliti e una maggioranza…

Pubblicato il: 21/10/2012 – 11:40
Pdl-Pd, Tallini replica a D`Attorre: «Il popolo calabrese è il nostro giudice»

«Non sarà certo l’anonimo commissario venuto da Roma, ultimo dei colonizzatori di un Pd incapace di esprimere un proprio segretario regionale, a giudicare il presidente Scopelliti e una maggioranza che hanno stravinto le elezioni appena due anni e mezzo fa». Così l`assessore regionale Domenico Tallini replica al commissario Alfredo D`Attorre che aveva chiesto le dimissioni del governatore annunciando una mozione di sfiducia in consiglio regionale.
«L’unico “giudice” che riconosciamo è il popolo calabrese che – prosegue Tallini – alla scadenza naturale della legislatura, avrà il potere di confermare o mandare a casa questa maggioranza, sulla base delle cose fatte e di quelle non fatte. L’arroganza e la supponenza di D’Attorre non hanno più limiti: detta proclami e fissa scadenze quasi come se avesse in mano la maggioranza del consiglio regionale».
Il consiglio dell`assessore all`esponente del Pd è di cominciare «a unire le anime del suo partito e del centrosinistra che sembrano essere in disaccordo su tutto, come dimostra anche il recente dibattito sul riordino delle Province».
«Quanto alla fine anticipata della legislatura, D’Attore può scordarsi un’assimilazione meccanica ai fatti della Lombardia e del Lazio. Al commissario del Pd piace, evidentemente, vincere facile, prendersi le rivincite a tavolino, eludendo i passaggi democratici. Lo voglia o no, il centrodestra è ancora saldamente maggioranza non solo in Consiglio regionale, ma nella società e nell’opinione pubblica calabrese, come dimostrano tutti i passaggi elettorali dopo il voto regionale del 2010. Anche a Catanzaro, appena sei mesi fa, D’Attorre diceva che il centrosinistra aveva già vinto. E invece ha rimediato una bruciante sconfitta al primo turno. Mediti!».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x