Ultimo aggiornamento alle 22:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

PALAZZO INFETTO | Il coordinamento di Fli: «La Napoli aveva ragione»

REGGIO CALABRIA «Un provvedimento che se non si fosse rivelato oltremodo necessario nemmeno un governo tecnico avrebbe mai varato nei confronti di una città capoluogo di provincia (la prima in asso…

Pubblicato il: 22/10/2012 – 10:00
PALAZZO INFETTO | Il coordinamento di Fli: «La Napoli aveva ragione»

REGGIO CALABRIA «Un provvedimento che se non si fosse rivelato oltremodo necessario nemmeno un governo tecnico avrebbe mai varato nei confronti di una città capoluogo di provincia (la prima in assoluto) che si appresta a diventare città metropolitana». E` quanto emerso dalla riunione del coordinamento regionale di Futuro e Libertà che ha analizzato la situazione politica in Calabria dopo lo scioglimento del consiglio comunale di Reggio. «Dopo una prima analisi – è scritto nella nota di Fli – della situazione interna al partito, alla luce della convention di Arezzo dove con l`assemblea dei mille si è sancita una sintonia d`intenti con la formazione politica di Casini ed un`apertura alla società civile per poterne meglio cogliere le istanze, i presenti, sotto la guida della coordinatrice regionale, Angela Napoli, sono passati ad esaminare il particolare momento politico vissuto dalla Calabria sia a livello regionale che a livello territoriale. Naturalmente l`attenzione si è maggiormente concentrata sulla situazione della città di Reggio Calabria in seguito all`intervento del governo centrale che, dopo un attento e scrupoloso esame degli atti, non ha potuto fare altro che certificare la contiguita tra l`amministrazione comunale e l`attività posta in essere dalle cosche locali. Contiguità che è stata spezzata mediante l`adozione di uno tra i più delicati strumenti legislativi qual é quello dello scioglimento del consiglio comunale. Tutti i presenti hanno concordato con l`evidenziare che si sia trattato di un provvedimento forte e che, pertanto, non può portare nessuno a gioire». «Si tratta di un atto – prosegue la nota -, così come evidenziato dal ministro Cancellieri, di natura amministrativa che non sancisce alcuna condanna dal punto di vista penale anche se lo stesso è suffragato da una mole non indifferente di attività investigativa la quale non ha fatto altro che evidenziare l`esistenza di un forte legame tra elementi di spicco della criminalità organizzata reggina con elementi appartenenti alla giunta, al Consiglio nonché all`apparato burocratico dell`ente sciolto. Tale contiguità non ha fatto altro che alimentare gli interessi di forti e strutturati gruppi di potere ma, di contro, ha determinato un ingente, e per alcuni versi inquantificabile, danno all`intera città di Reggio Calabria ed a tutti i cittadini onesti che, passivamente, sono stati costretti a subire». Il coordinamento regionale di Fli nel condividere in «toto – é scritto ancora nella nota – le motivazioni che hanno spinto Angela Napoli a portare avanti la sua battaglia in nome della legalità, ha inteso altresì evidenziare come adesso sia arrivato il momento della responsabilità che ognuno, a tutti i livelli e per quanto di rispettiva competenza, ha il dovere di assumersi ponendosi di fronte un unico e solo obiettivo: il risanamento del tessuto politico-amministrativo della città. In virtù di ciò sarà necessario offrire la più ampia collaborazione alla commissione straordinaria che si è insediata e che opererà sul territorio per i prossimi diciotto mesi. Il coordinamento regionale, a conclusione dei lavori, ha deciso che, prossimamente, organizzerà, a Reggio Calabria, una conferenza stampa per ribadire la precisa volontà di garantire il massimo impegno affinché, nel lasso di tempo individuato dal Governo centrale, si possa, concretamente, dare la possibilità al tessuto sano e laborioso della città di scendere in campo».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x