Ultimo aggiornamento alle 22:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Crotone, Camera di Commercio e società aeroportuale sono ai ferri corti

CROTONE La Camera di commercio di Crotone pronta a intraprendere un`azione legale contro la società aeroportuale S. Anna. Le ragioni sono legate alla richiesta, da parte della società che gestisce …

Pubblicato il: 24/10/2012 – 17:38
Crotone, Camera di Commercio e società aeroportuale sono ai ferri corti

CROTONE La Camera di commercio di Crotone pronta a intraprendere un`azione legale contro la società aeroportuale S. Anna. Le ragioni sono legate alla richiesta, da parte della società che gestisce lo scalo aeroportuale crotonese, del pagamento dei debiti contratti sino al 30 giugno scorso, mentre la Camera di commercio sostiene di dovere rispondere sino al 31 dicembre 2011. La Camera di commercio è stata proprietaria del 53,44% e ha espresso anche il presidente, Roberto Salerno. Nel dicembre del 2011 Salerno si è dimesso in seguito alla scoperta di un ammanco nelle casse della società aeroportuale. Da quel momento la Camera di Commercio ha annunciato la volontà di cedere il 40% delle quote in suo possesso non avendo più fondi per ripianare i debiti contratti.
La società aeroportuale è rimasta senza presidente sino all`8 ottobre scorso, quando è stato eletto Cesare Spanò, imprenditore e consigliere comunale della lista “Scopelliti presidente”. Spanò è stato eletto dall`assemblea dei soci che hanno acquisito il 40% delle quote già di proprietà della Camera di commercio. Non tutte queste quote sono state acquisite pagandole alla vecchia proprietà. In sostanza la Camera di commercio ha mantenuto per sé il 14% circa e ha incassato solo le somme relative al 13,33% (8,33 dal Comune di Cutro e 5% all`imprenditore di Le Castella Donato Proietto), mentre il restante 26% è stato messo gratuitamente a disposizione di coloro che avessero voluto entrare nella Società. Le quote gratuite sono state acquisite da una cordata di imprenditori che ha poi partecipato all`elezione del nuovo presidente. La Camera di commercio, con la mancata vendita delle quote ha perso i primi 27.000 euro. Il problema nasce sulle perdite da ripianare: 700.000 euro per il bilancio 2011 e 200.000 euro per i primi sei mesi del 2012. In questi giorni la società aeroportuale ha fatto pervenire la richiesta del pagamento alla Camera di Commercio.
Il direttivo, riunitosi l`altro ieri, ha deciso di impugnare la richiesta soprattutto perché non intende rispondere dei debiti contratti sino al 30 giugno 2012. I debiti, secondo la Camera di Commercio, si stabiliscono con il bilancio che è annuale e non semestrale. Spetterebbe, quindi, ai nuovi soci dovere far fronte ai debiti che risulteranno a chiusura del bilancio del 2012. Spanò, dal canto suo, dice : «Io sono stato eletto da poco e non posso rispondere di questioni che riguardano il passato».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x