Ultimo aggiornamento alle 13:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il weekend solidale dell`Aisla a Reggio e Cosenza

Un weekend dolce e solidale nel trentennale dell`Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica). È giunta alla terza edizione l’iniziativa di raccolta fondi “I dolci buoni” prevista da…

Pubblicato il: 21/03/2013 – 16:54
Il weekend solidale dell`Aisla a Reggio e Cosenza

Un weekend dolce e solidale nel trentennale dell`Aisla (Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica). È giunta alla terza edizione l’iniziativa di raccolta fondi “I dolci buoni” prevista da venerdì 22 a domenica 24 marzo a Reggio Calabria (piazza San Giorgio al Corso). Durante le tre giornate sarà possibile ricevere, a fronte di un’offerta, le uova di Pasqua e le colombe artigianali dell’Apar – Associazione pasticceri reggini, e sostenere così il lavoro che la sezione locale porta avanti ogni giorno a favore dei malati di Sla del territorio reggino. I fondi raccolti saranno utilizzati per il finanziamento del “Progetto per il supporto psicologico del malato e della famiglia”, la cui finalità principale è la presa in carico delle problematiche emotive e relazionali legate alla malattia attraverso interventi a domicilio per le famiglie e in particolare per i care-giver. Maurizio Casadidio, presidente della sezione Aisla di Reggio Calabria, ha ringraziato «oltre che tutti i volontari che ogni giorno sostengono i malati e il lavoro della nostra associazione, l’Hospice Via delle Stelle, che ci aiuterà nella raccolta con tutti i mezzi disponibili. Anche grazie ai fondi che raccoglieremo – ha aggiunto – prevediamo di attivare un progetto pilota di 6 mesi per valutare quante saranno le richieste e programmare un intervento più completo che abbia carattere di continuità».
Ed è prevista anche a Cosenza, per sabato 23 e domenica 24 marzo in piazza XI Settembre, l’iniziativa di raccolta fondi “I dolci buoni”. Durante le due giornate sarà possibile ricevere, a fronte di un’offerta, le uova di Pasqua e le colombe artigianali dell’Apar, e sostenere così il lavoro del distaccamento Aisla di Cosenza. I fondi raccolti saranno infatti utilizzati per progetti di sostegno per i malati di Sla presenti nella provincia cosentina. Cristian Filice, referente del distaccamento di Cosenza ha sottolineato: «Queste iniziative sono molto importanti per la nostra associazione che opera ogni giorno a sostegno dei malati e delle famiglie con l’obiettivo di creare percorsi assistenziali che possano migliorare la qualità della vita delle persone afflitte da Sla. Auspico una grande partecipazione da parte delle cittadinanza e grazie ai fondi che raccoglieremo andremo avanti nella realizzazione e nel supporto di importanti progetti, alcuni già attivati, come la creazione di gruppi Ama (Auto-Mutuo-Aiuto)». Aisla Onlus nasce nel 1983 con l’obiettivo di diventare il soggetto nazionale di riferimento per la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di Sla, favorendo l’informazione, la ricerca e la formazione sulla malattia e stimolando le strutture competenti a una presa in carico adeguata e qualificata dei malati. ?L’Associazione attualmente conta 58 rappresentanze territoriali in 19 regioni italiane e circa 1600 soci grazie al lavoro di oltre 200 volontari e di 7 collaboratori. (0070)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x