Ultimo aggiornamento alle 23:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Le verità di Loiero in un libro

L’ex presidente della giunta regionale, Agazio Loiero, sta realizzando un libro sulle vicende politiche degli ultimi anni in Calabria. È stato lui stesso ad annunciarlo durante la registrazione del…

Pubblicato il: 13/06/2014 – 10:58
Le verità di Loiero in un libro

L’ex presidente della giunta regionale, Agazio Loiero, sta realizzando un libro sulle vicende politiche degli ultimi anni in Calabria. È stato lui stesso ad annunciarlo durante la registrazione della trasmissione televisiva “Perfidia” di Antonella Grippo, in onda stasera alle ore 21.00 su Rete Calabria (canale 19 del digitale terrestre). Dopo essersi soffermato sullo stato della stampa in Calabria e aver ribadito di non aver mai dato finanziamenti a nessun giornale, Loiero ha poi aggiunto: «Capita spesso che il centrodestra attacchi la gestione dei miei cinque anni. Più raramente capita che io venga ad essere attaccato da componenti della giunta da me presieduta, magari anche da chi ha rivestito ruoli di grandi responsabilità. Siccome i calabresi sanno la verità (e quella che non sanno la intuiscono), voglio tranquillizzarli perché sto abbozzando un libro in cui tutte queste responsabilità saranno portate a conoscenza, in maniera capillare, di ognuno di loro».
Sui fondi regionali che – secondo Giuseppe Scopelliti – Loiero avrebbe dato al direttore del Corriere della Calabria, l’ex governatore ha ribattuto: «È probabile che io possa querelarlo. Anche se mi dispiace – si legge sul sito web dell’emittente televisiva, retecalabria.tv – parlare di Scopelliti in un momento così traumatico. In quello che dice non c’è assolutamente filtro tra pensiero e parola. È una persona triste. Prima gli hanno sciolto il Comune, poi ha dovuto dimettersi dal presidente della Regione, infine, è stato impallinato dai Gentile».
Loiero ha poi parlato delle prossime elezioni regionali. L’ex presidente si è detto favorevole alla soluzione del “papa nero”, ovvero di un candidato «di rottura» per il centrosinistra calabrese, bocciando così l’ipotesi di una candidatura di Mario Oliverio e auspicando invece una discesa in campo di Florindo Rubbettino: «Ha un ottimo profilo e potrebbe anche vincere».
In relazione al risultato elettorale di Rende, infine, Loiero ha dichiarato: «Ho chiamato Sandro Principe. Ritengo che sia stato impallinato dagli stessi che hanno tentato di demolire anche me. D’altronde c’è sempre stato forte attrito tra la famiglia Principe di matrice socialista e gli uomini dell’ex Pci cosentino. Un attrito mai esploso come in questa circostanza». Chiaro il riferimento alla coppia Adamo-Bruno Bossio.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x