Ultimo aggiornamento alle 20:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Emendamento "pro Marrelli", il no di 32 parlamentari

LAMEZIA TERME L’emendamento pro Marrelli finisce nel mirino della Conferenza Stato-Regioni, dell’Anaao Assomed e di 32 parlamentari. La modifica, introdotta dal governo Renzi, liberalizza la realiz…

Pubblicato il: 21/07/2014 – 15:02
Emendamento "pro Marrelli", il no di 32 parlamentari

LAMEZIA TERME L’emendamento pro Marrelli finisce nel mirino della Conferenza Stato-Regioni, dell’Anaao Assomed e di 32 parlamentari. La modifica, introdotta dal governo Renzi, liberalizza la realizzazione delle strutture sanitarie private. Questo perché cancella un comma che indica, come condizione necessaria per la realizzazione di strutture socio-sanitarie, il rilascio da parte della Regione della certificazione di compatibilità del progetto. Certificazione che va riferita al fabbisogno complessivo e alla localizzazione territoriale della struttura da realizzare, in funzione della presenza di attività analoghe sul territorio regionale. È il passaggio che, finora, ha fermato la pratica del Marrelli hospital, la struttura crotonese di proprietà del marito della vicepresidente della giunta regionale.
La novità introdotta dal governo renderebbe possibile costruire dove si vuole, anche senza la certezza di esercitare l’attività. Ma è una scelta che ha trovato diversi oppositori. Primo tra tutti il sindacato Anaao Assomed, che tutela gli interessi dei dirigenti medici e propone che l’emendamento sia cancellato, lasciando le regole così come sono. Lo fa con l’appoggio di trentadue parlamentari. Tra i quali figurano soltanto due calabresi. Una lo è d’adozione (Rosy Bindi), l’altra è la grillina Dalila Nesci, che ha recentemente firmato un’interrogazione parlamentare sull’affaire Marrelli.
C’è un secondo fronte istituzionale che si oppone alla liberalizzazione. È quello della Conferenza Stato-Regioni, che ha espresso parere contrario per l’emendamento. Non all’unanimità: sono favorevoli al suo mantenimento Calabria, Campania e Lazio. E adesso lo scontro si sposta in aula. (0020)

 

p. p. p.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x