Ultimo aggiornamento alle 20:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Disposti i domiciliari per Antonio Ammirato

BOLOGNA Il gip di Bologna Alberto Ziroldi ha concesso, su richiesta del difensore Tiziana Zambelli, gli arresti domiciliari a Antonio Ammirato, 33 anni di Rossano Calabro, ma residente a Castel Mag…

Pubblicato il: 08/08/2014 – 13:40
Disposti i domiciliari per Antonio Ammirato

BOLOGNA Il gip di Bologna Alberto Ziroldi ha concesso, su richiesta del difensore Tiziana Zambelli, gli arresti domiciliari a Antonio Ammirato, 33 anni di Rossano Calabro, ma residente a Castel Maggiore nel Bolognese, arrestato per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti il 14 maggio scorso nell’ambito di una operazione del Ros dei carabinieri coordinata dalla Dda di Bologna sul narcotraffico legato alla ‘ndrangheta.
Contestualmente nei giorni scorsi, su richiesta dell’avvocato Antonio Cappuccio, il tribunale del Riesame (presidente Alberto Albiani) ha revocato il sequestro preventivo che era stato disposto sui beni di una persona gravitante nell’orbita familiare di Ammirato. In particolare il Riesame non ha ritenuto sussistente il “fumus” del delitto a carico dell’indagata, e ha disposto il dissequestro della casa, dei conti correnti, delle vetture e soprattutto di un bar a Bologna in via Barbieri.
Per l’accusa Ammirato e lo zio Roberto erano gestori del bar a Bologna nel quale veniva stoccato il narcotraffico da destinare, poi, alle piazze di spaccio del capoluogo emiliano attraverso una fitta rete di spacciatori.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x