Ultimo aggiornamento alle 13:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Calabria in#rete presenta il suo programma per le regionali

LAMEZIA TERME Si è riunito a Lamezia il gruppo dei promotori del movimento “Calabria in#rete” – Campo Democratico per definire la partecipazione con una propria lista alle elezioni anticipate …

Pubblicato il: 22/09/2014 – 6:20
Calabria in#rete presenta il suo programma per le regionali

LAMEZIA TERME Si è riunito a Lamezia il gruppo dei promotori del movimento “Calabria in#rete” – Campo Democratico per definire la partecipazione con una propria lista alle elezioni anticipate del prossimo 23 novembre a sostegno del candidato del centrosinistra che sarà scelto dalle primarie.
L’iniziativa calabrese si raccorda con quella nazionale di “Italia in#rete – Campo Democratico” che lavora per presentare propri candidati e liste in Emilia Romagna e nelle altre sette regioni in cui si voterà la prossima primavera.
La riunione introdotta dall’on. Franco Bruno e dall’on. Pietro Giamborino ha definito un percorso per costruire uno dei “luoghi” della coalizione dove lasciare esprimere quella vasta potenzialità costituita da esperienze civiche, personalità politiche, associazioni e movimenti espressioni di alcune fra le migliori sensibilità della società calabrese.
I rappresentanti delle diverse realtà territoriali coinvolte, hanno dato disponibilità per approfondire il proprio apporto alla coalizione, rimarcando la volontà di conservare una reale autonomia territoriale e una precisa caratterizzazione politica legata alle identità locali.
Cinque le prime tracce programmatiche che si offriranno come contributo alla discussione del centrosinistra:
una limitazione alle tentazioni di un neocentralismo regionale e ai relativi costi burocratici che gravano su imprese e cittadini;
la necessità che la politica si occupi della sanità con attenzione e responsabilità ma soprattutto l’esigenza di tenere separate la sanità e la cattiva politica;
una divisione equa, solidale ed automatica tra i 5 territori provinciali della Calabria di parte consistente delle risorse disponibili;
la riduzione dell’Irpef regionale ai cittadini facendo pagare in Calabria le tasse regionali delle grandi imprese che realizzano profitti utilizzando le nostre risorse naturali;
un impegno particolare sul lavoro anche legandolo ad un differente utilizzo delle risorse europee.
In tal senso si ravvisa un ritardo sulla questione dei 15 miliardi da spendere nei prossimi 15 mesi nelle regioni del Sud, rispetto ai quali il dibattito politico calabrese sembra segnare il passo anzi Calabria in#rete ritiene indispensabile aprire sin da subito un confronto sulla riprogrammazione dei fondi europei. Non sarebbe accettabile che la Calabria, insieme a Sicilia e Campania e a differenza di Puglia e Basilicata, finisse per non ottenere dal Governo Nazionale il cofinanziamento necessario per utilizzare tali fondi.
I cinque temi verranno approfonditi su un gruppo facebook dedicato, nel frattempo si è convenuto di approfondire i rapporti con altri movimenti e altre individualità presenti sul territorio calabrese per rafforzare una proposta che traguarda direttamente le elezioni del prossimo Novembre.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x