Ultimo aggiornamento alle 23:06
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Intitolata a Bozzo la sala polifunzionale di Donnici

COSENZA È stata inaugurata, alla presenza del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, la sala polifunzionale che, da oggi, è per la frazione Donnici «un luogo di ritrovo, di condivisione e di dialo…

Pubblicato il: 30/09/2014 – 13:24
Intitolata a Bozzo la sala polifunzionale di Donnici

COSENZA È stata inaugurata, alla presenza del sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, la sala polifunzionale che, da oggi, è per la frazione Donnici «un luogo di ritrovo, di condivisione e di dialogo», come l’ha presentata il primo cittadino prima di annunciare l’intitolazione dell’auditorium, detto delle Vigne, al giornalista Alessandro Bozzo, scomparso tragicamente poco più di un anno fa, presenti i genitori Franco e Fernanda che hanno scoperto la targa, e la sorella Marianna. E il ricordo di Alessandro, è scritto in una nota, è stato nelle parole di tutti i presenti: «Il ricordo del giovane giornalista amante della verità, del giornalista per certi versi scomodo».Nel ringraziare l’amministrazione comunale il papa’ Franco, rivolgendosi ai giovani, ha ripreso un messaggio di Papa Francesco “la verita’ e’ amore, la bugia è un buco nero».

La XXIV Sagra dell’uva e del vino di Donnici, la terza denominata “Sapori d’Autunno” e organizzata dall’associazione “Vivi Donnici”, ha premiato con il Grappolo d’Oro il professore Mario Bozzo, presidente della Fondazione CariCal, che ha ricevuto dalle mani di Occhiuto il riconoscimento «che – ha detto – tra i diversi che mi sono stati conferiti nella mia vita, è quello che mi provoca maggiore commozione e mi è particolarmente gradito». “Sapori d’Autunno cresce, si emancipa», ha affermato l’assessore alla Crescita economica Nicola Mayerà, ptresentando la tre giorni di sagra che si svolgerà nella frazione a sud di Cosenza dal 3 al 5 ottobre prossimi. «Siamo lontani – ha aggiunto – dal concetto di sagra di paese, sempre più vicini a quello di evento che può creare un’attività turistica rilevante, un’idea da portare avanti con forza, grazie alla presenza di imprenditori vinicoli che realizzano un prodotto di alta qualità». Sono sette oggi le cantine donnicesi (Spadafora, Donnici99, Bozzo, Terre del Gufo, Monterose di Filice, Tenute Paese e Cundari), rappresentate da Ippolito Spadafora che, nell’occasione, hanno firmato l’atto di impegno alla costituzione dell’Associazione unione cantine Donnici, per tutelare e valorizzare e curare gli interessi generali della produzione dei vini dei propri consorziati, in particolare quelli relativi alla denominazione Dop Terre di Cosenza-Sottozona Donnici.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x