Ultimo aggiornamento alle 12:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

De Felice promosso prefetto

Nuova promozione per Arturo De Felice. L’attuale numero uno della Dia, su proposta del ministro dell’Interno Angelino Alfano, è stato nominato prefetto e resterà a disposizione del Viminale e di Pa…

Pubblicato il: 30/09/2014 – 19:33
De Felice promosso prefetto

Nuova promozione per Arturo De Felice. L’attuale numero uno della Dia, su proposta del ministro dell’Interno Angelino Alfano, è stato nominato prefetto e resterà a disposizione del Viminale e di Palazzo Chigi. Una decisione che premia ancora una volta l’operato del reggino. Lunghissimo, infatti, l’elenco degli incarichi di prestigio che De Felice ha ricoperto nella sua carriera. Nato a Reggio Calabria nel 1952, De Felice arrivò nel 2010 ad Ancora per reggere la Questura, ruolo che ricoprì prima di vestire i panni di direttore della Direzione investigativa antimafia. Ma la sua carriera iniziò nel 1979, quando entrò nell’amministrazione della Pubblica sicurezza. Nel maggio 1980, poi, gli venne assegnato un posto alla Questura di Novara: prima come dirigente della Digos, poi nella squadra mobile e infine nel ruolo di capo di Gabinetto. Nel 1987, De Felice si è trasferito a Catanzaro dove gli venne affidata la direzione del commissariato di Lamezia Terme. Nel 1992 trasferito alla Questura di Roma, ha prestato servizio di nuovo presso la Digos e poi successivamente ha diretto il commissariato di polizia di Esquilino-Monti. Nel 1993il ritorno nella sua Reggio dove ha ricoperto l’incarico di dirigente presso il centro interprovinciale criminalpol. Promosso primo dirigente nel 1995, dopo aver frequentato il X° corso di Alta formazione dirigenziale di Polizia. E’ stato direttore della divisione “Sirene”, struttura interforze creata in Italia a seguito dell’applicazione degli accordi di Shengen (1997-2000) come capo delegazione italiana presso lo specifico gruppo di lavoro a Bruxelles. Nel 2000 viene nominato funzionario di collegamento tra il ministero dell’Interno e la commissione parlamentare Antimafia. Da gennaio 2001 gli è stato conferito l’incarico di questore di Alessandria, poi dal 2003 è passato in quella di Perugia. Nel 2008 è stato questore di Catanzaro e, in seguito a guidare la questura di Ancona. Poi l’incarico a capo della Dia e oggi questo nuovo importante ruolo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x