Ultimo aggiornamento alle 17:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

"I figli della 'ndrangheta" nel libro di Iantosca

ROMA “Bambini a metà – I figli della ‘ndrangheta”, è il secondo libro della giornalista Angela Iantosca. Si tratta del primo saggio che affronta il tema dei minori di ‘ndrangheta, attraverso le car…

Pubblicato il: 30/01/2015 – 10:24
"I figli della 'ndrangheta" nel libro di Iantosca

ROMA “Bambini a metà – I figli della ‘ndrangheta”, è il secondo libro della giornalista Angela Iantosca. Si tratta del primo saggio che affronta il tema dei minori di ‘ndrangheta, attraverso le carte, gli incontri diretti, le parole dei pm, dei giudici, degli psicologi e «di chi, ogni giorno – sapere l’autrice – si fa carico della responsabilità di far conoscere loro un mondo diverso da quello nel quale sono costretti a crescere».
Prefazione affidata a Enzo Ciconte, già consulente della commissione parlamentare Antimafia. Della ‘ndrangheta, degli uomini e delle donne che ne fanno parte, si sa molto di più rispetto al passato. «C’è però una grande lacuna, ieri come oggi – fa sapere ancora Iantosca – che riguarda i figli. Bambini cresciuti in un clima di violenza, omertà e sopraffazione: uno sfondo costante, un destino già stabilito, al quale difficilmente possono opporsi. Bambini che invece di giocare vanno a trovare il padre nascosto in un bunker, invece di sbucciarsi le ginocchia imparano a sparare. Bambini che poi crescono e, a 14 anni, non corteggiano le amiche a scuola, ma vengono affiliati con il rito del battesimo per poter diventare futuri uomini d’onore».
Ma come vivono da giovani mafiosi? Nel libro le storie di chi è affascinato dal potere, o di chi cresce convinto che sia la violenza l’arma giusta. C’è anche chi rinnega la scia di sangue che il proprio nome si porta dietro. «È difficile – afferma l’autrice – entrare nei loro pensieri, comprenderne le esigenze, intime necessità e desideri inespressi e, quindi, aiutarli».
Se conoscessero un altro modo di crescere cosa accadrebbe? E che cosa è accaduto a chi ci ha provato? “Bambini a metà – i figli della ‘ndangheta” tenta di dare una risposta a questi interrogativi ricostruendo le azioni del tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria, che ha fornito il materiale nel tentativo di acciuffare queste “esistenze a metà”.
Cuore del libro gli incontri-interviste con Libero, figlio di una famiglia importante della Calabria, che per un anno è stato inserito in un progetto a Messina con “Addiopizzo”, che lo ha portato a sconvolgere i suoi punti di riferimento e a sognare altro per il suo futuro; Aurora che, sottratta alla sua famiglia, ora vive al Nord con una famiglia che la ama; Francesco Rigitano, che ha conosciuto l’Istituto, il carcere e che a 20 anni ha dato vita al cambiamento, creando una comunità per minori nella Locride.
Fondamentale anche l’incontro con i bambini di San Luca e la loro preside coraggiosa che sta tentando di mostrare loro la bellezza; i ragazzi e la preside del Piria di Rosarno; don Pino De Masi, che opera da sempre nella piana di Gioia Tauro, suor Carolina, ex “braccio destro” di don Puglisi che oggi lavora a San Luca, da sempre al fianco di quei bambini, Don Giacomo Panizza, da 40 anni al servizio dei giovani a Lamezia Terme, don Luigi Ciotti. Angela Iantosca è nata a Latina nel 1978. Dal 2003 è giornalista e collabora con diverse testate nazionali. Per Rubbettino ha pubblicato “Onora la madre – storie di ‘ndrangheta al femminile”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x