Ultimo aggiornamento alle 23:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Regione, Cisl: non possiamo più attendere i tempi della politica

CATANZARO «La Cisl auspica che venga dato impulso al più presto alle attività politico-istituzionali nella Regione. La drammaticità delle questioni aperte è tale da non poter più attendere i tempi …

Pubblicato il: 05/02/2015 – 16:36
Regione, Cisl: non possiamo più attendere i tempi della politica

CATANZARO «La Cisl auspica che venga dato impulso al più presto alle attività politico-istituzionali nella Regione. La drammaticità delle questioni aperte è tale da non poter più attendere i tempi della politica». Lo ha detto il segretario generale della Cisl della Calabria, Paolo Tramonti, a conclusione della riunione del comitato esecutivo regionale del sindacato che ha annunciato la presenza in Calabria, il 19 febbraio, del segretario generale Annamaria Furlan. «Per questi motivi – ha aggiunto Tramonti – s’impone di dare seguito con immediatezza al confronto con il governo regionale per la gestione delle tante emergenze presenti e sulle conseguenti iniziative da assumere per portare la regione fuori dall’attuale condizione. Su queste basi è necessario che tutte le decisioni assunte da giunta e consiglio regionali siano improntate ad una forte assunzione di responsabilità e di ricerca della massima condivisione sui provvedimenti da adottare nella consapevolezza che il cambiamento e la modernizzazione della Calabria passano attraverso una nuova stagione di riforme. In questa direzione la Cisl conferma la piena disponibilità a confrontarsi e misurarsi su iniziative finalizzate al contenimento della spesa, a salvaguardare gli equilibri di bilancio e la sostenibilità finanziaria del sistema regionale, così come su percorsi di razionalizzazione e riordino della macchina burocratica e amministrativa senza che questo vada a penalizzare professionalita’ e occupazione esistenti».
«Il Comitato esecutivo della Cisl – si legge in un comunicato – detto in un comunicato, chiede altresì «che venga convocato con urgenza il partenariato economico-sociale per fare chiarezza sui livelli di spesa del ciclo di programmazione 2007-2013 e per un esame del programma operativo 2014-2020 attualmente in evidente ritardo. Per una regione come la Calabria il pieno e corretto utilizzo delle risorse comunitarie è fondamentale in quanto rappresentano forse l’ultima possibilità per recuperare gli atavici ritardi strutturali e avviare percorsi di crescita e di sviluppo. Per la Cisl l’auspicata inversione di tendenza si potrà realizzare solo attraverso la costruzione partecipata di un nuovo Patto per l’economia, lo sviluppo, il lavoro e la legalità in Calabria. Su questi temi la Cisl avvierà fin da subito una intensa campagna di mobilitazione che avrà il suo momento culminante il 19 febbraio a Cosenza con una grande manifestazione regionale alla presenza del segretario generale Annamaria Furlan».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x