Ultimo aggiornamento alle 21:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

SANITÁ | Le associazioni diffidano il governo

CATANZARO È stato notificato stamattina dall’avvocato Francesco Pitaro, nell’interesse di Cittadinanzattiva Regione Calabria, il Baco Resistente, il Pungolo per Catanzaro, e numerosi cittadini cala…

Pubblicato il: 25/02/2015 – 11:57
SANITÁ | Le associazioni diffidano il governo

CATANZARO È stato notificato stamattina dall’avvocato Francesco Pitaro, nell’interesse di Cittadinanzattiva Regione Calabria, il Baco Resistente, il Pungolo per Catanzaro, e numerosi cittadini calabresi, in merito all’omessa nomina del commissario per il Piano di rientro della sanità, un atto di diffida al presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, e al ministro alla Salute, Beatrice Lorenzin. Più precisamente, nell’atto le associazioni hanno rilevato che la mancanza del commissario alla sanità sta «immobilizzando l’intero settore impedendo lo svolgimento dei necessari atti amministrativi e politici, di organizzazione e pianificazione e sviluppo sanitario, e sta, conseguentemente, ledendo il diritto ineludibile e primario alla salute della comunità dei calabresi».
«La Calabria – si legge in una nota – già sottoposta da anni all’istituto straordinario del commissariamento non può restare priva finanche del commissario. Nell’atto, inoltre, è stato rilevato che l’omessa nomina del commissario, che aggrava ancor di più la già precaria situazione sanitaria calabrese, oltre che integrare eventuali ipotesi di reato, sotto il profilo dell’omissione e dell’abuso, anche con riferimento ad eventi fatali direttamente collegabili all’omessa nomina, configura, sotto il profilo giuridico/amministrativo, l’ipotesi del silenzio/inadempimento che può essere portato all’attenzione del Tar». Per questo le associazioni hanno diffidato il premier e il ministro Lorenzin a procedere entro sette giorni alla dovuta nomina del commissario alla sanità della Calabria, «riservando, in mancanza, oltre che la proposizione di un esposto alla Procura della Repubblica, l’attivazione di un giudizio amministrativo davanti al Tar affinchè, ai sensi dell’articolo 117 del codice del processo amministrativo, il Tribunale amministrativo ordini all’inadempiente governo nazionale, direttamente o per il tramite di un commissario ad acta, la nomina del commissario alla sanità della Regione Calabria».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x