Ultimo aggiornamento alle 17:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Rapina a Pavia, arrestati tre reggini

REGGIO CALABRIA Erano al nord “per andare in discoteca”, ma sono stati arrestati perché ritenuti autori di una rapina in un supermercato di Cilavegna (Pavia). Tre reggini e un vigevanese, bloccati …

Pubblicato il: 01/04/2015 – 10:08
Rapina a Pavia, arrestati tre reggini

REGGIO CALABRIA Erano al nord “per andare in discoteca”, ma sono stati arrestati perché ritenuti autori di una rapina in un supermercato di Cilavegna (Pavia). Tre reggini e un vigevanese, bloccati dai carabinieri della compagnia di Reggio Calabria coadiuvati da quelli di Vigevano, sono accusati di aver compiuto un colpo compiuto nel marzo 2014 che fruttò 600 euro. Nella fuga i banditi persero la pistola, risultata giocattolo, e abbandonarono l’auto. Elementi che hanno portato i carabinieri ad identificarli. Si tratta di Mario Montoli (24 anni) Leone Stivilla (25) e Marco Venuti (24), tutti reggini e condotti presso la casa circondariale di Arghillà. A Vigevano è invece stato tratto in arresto Alessandro Pinato (55), poi tradotto presso il carcere di Torre del Gallo di Pavia.
È stato dal veicolo, la cui targa fu parzialmente rilevata da un passante che vi vide salire correndo tre persone travisate, che sono iniziate le indagini dei carabinieri che già pochi minuti dopo rintracciarono il proprietario, identificato in Pinato, insieme ad un calabrese di 30 anni da tempo residente a Cilavegna poi rivelatosi un fiancheggiatore e denunciato in stato di liberta’ per favoreggiamento. Sulla vettura di Pinato, infatti, alcune settimane prima, al rientro da una serata in una discoteca della zona, erano stati controllati da una pattuglia dei carabinieri tre giovani calabresi, tutti con precedenti per rapina. Tutti e tre, nel corso del controllo, avevano dichiarato di soggiornare a Vigevano da alcuni giorni per “andare nelle discoteche” della zona.
La loro presenza sul territorio, però, aveva subito destato l’interesse dei militari del nucleo operativo che stavano indagando su una serie di rapine ad esercizi commerciali commesse nei giorni precedenti. Il rilevamento della targa dopo la rapina al supermercato di Cilavegna, per gli investigatori, era una conferma ai loro sospetti. Iniziarono così le ricerche dei tre giovani calabresi che però, nel frattempo, erano rientrati a Reggio. Dal dna rilevato sulla pistola, dall’analisi del traffico telefonico e dalle intercettazione delle utenze dei sospettati, i carabinieri hanno accertato che la pistola era stata impugnata da Venuti e che i quattro indagati si trovavano sul luogo del reato al momento della commissione della rapina. Il pm della Procura di Pavia Roberto Valli ha quindi chiesto quindi l’emissione di un’ordinanza di custodia cautelare concessa dal gip Carlo Pasta ed eseguita dai carabinieri.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x