Ultimo aggiornamento alle 13:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Lamezia, il manifesto delle primarie

LAMEZIA TERME Il centrosinistra di Lamezia “dà alle stampe” il suo manifesto per le primarie, in programma per domenica 12 aprile (eventuale ballottaggio il 19). Una sorta di bando pubblico che por…

Pubblicato il: 07/04/2015 – 16:59
Lamezia, il manifesto delle primarie

LAMEZIA TERME Il centrosinistra di Lamezia “dà alle stampe” il suo manifesto per le primarie, in programma per domenica 12 aprile (eventuale ballottaggio il 19). Una sorta di bando pubblico che porta con sé un’esortazione: «Aiutaci a sconfiggere le destre, partecipa alla scelta del candidato sindaco del centrosinistra per dare una svolta alla nostra città». Un appello irrinunciabile, alla luce del caos che ha agitato la vigilia delle consultazioni interne, tra “pause di riflessione”, rinvii, temporeggiamenti e strenue resistenze dei vari candidati del Pd, alla fine tutti uniti nel segno di Enzo Richichi. Il commissario cittadino del partito, Pino Soriero, ha forse ottenuto il massimo rispetto alla situazione che si è trovato davanti. Non è riuscito, come molti maggiorenti del Pd auspicavano, a evitare del tutto le primarie, in modo da consegnare a Lamezia un unico nome da contrapporre al centrodestra. Domenica si va alle urne, e sarà una corsa a cinque: Enzo Richichi, Andrea Falvo, Nicolino Panedigrano, Tonino Leone e Tommaso Sonni.
Le regole – incluse nel manifesto dal presidente del comitato cittadino per le primarie, Gennarino Masi – sono chiare, con un monito messo nero su bianco, per evitare ripensamenti dell’ultim’ora. Eccolo: «I candidati che partecipano alle elezioni primarie per la scelta del candidato sindaco della coalizione, si riconoscono nella coalizione, la rappresentano e si impegnano ad accettare l’esito finale della consultazione sulla base del voto democraticamente espresso da iscritti ed elettori.
Si impegnano a garantire un adeguato sostegno allo svolgimento della consultazione e a sostenere il candidato risultato vincente nelle primarie, quale candidato della coalizione alle elezioni amministrative del 31 maggio 2015 e a non aderire o promuovere successivamente altre liste concorrenti».
Alle primarie potranno partecipare i cittadini che, alla data del 12 aprile 2015, abbiano compiuto il diciottesimo anno di età, «che dichiarino di riconoscersi nella proposta politico-programmatica della coalizione di centrosinistra, di sostenerla alle elezioni amministrative del 2015» e «accettino di essere registrate nell’albo pubblico delle elettrici e degli elettori della coalizione al momento del voto».
Gli elettori dovranno versare una quota di un euro. I seggi saranno aperti dalle 8 alle 21 di domenica. La preferenza è unica.
Per le primarie vige il metodo della maggioranza relativa: vince al primo turno chi ottiene almeno il 40% più uno dei voti validi. In caso contrario si va al ballottaggio tra i due candidati più votati. Tre le sezioni elettorali: sala consiliare del Comune (corso Numistrano a Nicastro), mercato Botticelli di Sambiase, delegazione comunale di Sant’Eufemia.

 

Pietro Bellantoni

p.bellantoni@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x