Ultimo aggiornamento alle 14:58
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Gratteri: «Renzi mi disse che sarei stato ministro»

LAMEZIA TERME «Il presidente del Consiglio fino a cinque minuti prima mi ha telefonato per dirmi: lei è nella lista dei 16 ministri. Non so chi si sia opposto al mio nome, evidentemente hanno …

Pubblicato il: 05/05/2015 – 9:38
Gratteri: «Renzi mi disse che sarei stato ministro»

LAMEZIA TERME «Il presidente del Consiglio fino a cinque minuti prima mi ha telefonato per dirmi: lei è nella lista dei 16 ministri. Non so chi si sia opposto al mio nome, evidentemente hanno pensato che non potessi garantire certi equilibri di potere». Lo ha detto il procuratore aggiunto Nicola Gratteri intervenendo a SkyTg24.
«Bisogna modificare le regole d’ingaggio e dare più poteri alla polizia», ha aggiunto il magistrato reggino, secondo cui davanti a episodi di violenza come quelli registrati l’1 maggio a Milano bisogna «far funzionare i servizi segreti, non è possibile che non ci sia un infiltrato all’interno di questi movimenti. Ed è impossibile che siano stati identificasti solo cinque manifestanti, praticamente quelli che sono andati in braccio alla polizia».

Gratteri ha poi spiegato che ritiene necessario modificare le regole d’ingaggio: «Bisogna dotare la polizia di idranti più potenti e dare più poteri ai reparti mobili: non è possibile affrontare centinaia di blac block solo con i manganelli. Sono assolutamente favorevole alle manifestazioni di dissenso, ma non si può permettere la devastazione di una città, una cosa che ormai avviene puntualmente».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x