Ultimo aggiornamento alle 14:38
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Oliverio: presto 200 assunzioni nella sanità

CATANZARO Tre ore di serrato confronto e di discussione su tutti i temi caldi legati al comparto sanità: il pomeriggio di Mario Oliverio è stato quasi interamente occupato dall’incontro con le prin…

Pubblicato il: 06/05/2015 – 19:56
Oliverio: presto 200 assunzioni nella sanità

CATANZARO Tre ore di serrato confronto e di discussione su tutti i temi caldi legati al comparto sanità: il pomeriggio di Mario Oliverio è stato quasi interamente occupato dall’incontro con le principali organizzazioni sindacali e il commissario ad acta per il Piano di rientro sanitario calabrese, Massimo Scura. Affiancati dai rispettivi vice Vincenzo Ciconte e Andrea Urbani, Oliverio e Scura, al termine dell’incontro, si sono detti particolarmente soddisfatti per il lavoro svolto in questo incontro, probabilmente il primo di una serie. Per il governatore «l’incontro è andato bene ed era giusto confrontarsi con le forze sociali su un tema come la sanità. Parliamo di rispondere alle esigenze sanitarie dei calabresi e non si può farlo senza i sindacati. Sono emersi diversi terreni di confronto e discussione – ha proseguito Oliverio -: bisogna ripartire dal territorio e nel Piano di rientro questo aspetto sarà posto al centro del confronto. Sul Piano per la rete ospedaliera proposto dal commissario, questi si è detto disposto al dialogo. Sarà quindi oggetto di confronto e modifiche: dev’essere creata una cornice a cui apportare le necessarie correzioni».
Tra i principali motivi di discussione, lo sblocco del turn over sul quale Olierio ha annunciato: «Partirà subito un concorso regionale per oltre duecento unità. È importante perché bisogna immettere nuovamente nel sistema il personale la cui carenza, oggi, crea disservizi. Con questo concorso punteremo alla stabilizzazione di tanti precari. È una strada decisa di comune accordo, quella del concorso unico regionale, per dare risposte rapide alle domande del settore».
Sul tavolo della discussione anche la cardiochirurgia di Reggio Calabria, per la quale dal tavolo è emersa la possibilità di un’apertura sulla base di interventi programmati, ottenendo così il risultato di mettere a frutto un patrimonio ad oggi inutilizzato che rappresenta un costo ingente a bilancio regionale.
Soddisfatto anche Scura che ha spiegato come «le risultanze dell’incontro sono molto positive: abbiamo chiesto alle organizzazioni sindacali di essere parte diligente nel rinnovamento della sanità calabrese. Hanno dato ampia disponibilità a farlo e noi abbiamo fatto altrettanto nel manifestare l’intenzione di coinvolgere i sindacati regionali sia nella discussione sui decreti in via di emanazione, sia sulle questioni di carattere più generale come l’integrazione ospedali-territorio. Siamo tutti soddisfatti. Abbiamo parlato della responsabilità che anche i sindacati hanno nella gestione delle risorse umane: per quanti riguarda le singole aziende, i sindacati avranno come interlocutori i singoli commissari delle aziende territoriali».
Tra i rappresentati sindacali, simili le posizioni di Alfredo Iorno (segretario generale FP-Cgil Calabria) e di Paolo Tramonti (segretario generale Cisl Calabria). Per entrambi, il merito dell’incontro sta proprio nel fatto di aver iniziato un percorso di condivisione e di ascolto da parte della Regione e del commissario.
Più cauto invece Santo Biondo, segretario generale Uil Calabria, il quale ha espresso «prudente soddisfazione perché la sanità fagocita il 60% del bilancio regionale ed è quindi un settore particolarmente complesso su cui discutere. Non può essere una riunione sola a risolvere tutti i problemi. Un dato certo è che la precedente gestione commissariale ha evidenziato che la sanità non può essere un affare ragionieristico: per quanto sia stato recuperato il debito, sul territorio sono corrisposti i peggiori servizi sanitari possibile».

 

Alessandro Tarantino
a.tarantino@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x