Ultimo aggiornamento alle 13:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Startup Calabria, conclusa la fase di scouting

LAMEZIA TERME Il mondo dell’innovazione calabrese è in gran fermento. Lo testimonia il numero di idee innovative presentate al “Village” della VII edizione della “Start cup Calabria”, la compe…

Pubblicato il: 05/06/2015 – 11:30
Startup Calabria, conclusa la fase di scouting

LAMEZIA TERME Il mondo dell’innovazione calabrese è in gran fermento. Lo testimonia il numero di idee innovative presentate al “Village” della VII edizione della “Start cup Calabria”, la competizione di idee d’impresa innovative organizzata dall’Unical e dalle Università Magna Graecia e Mediterranea, oltre che da CalabriaInnova (Pisr della Regione gestito da Fincalabra con Area “Science park”). Sono 259, infatti, gli aspiranti startupper che si sono presentati durante le tappe dello scouting itinerante in giro per la Calabria, per un totale di 107 idee innovative registrate e provenienti da diversi settori: si va dall’agrifood alle scienze della vita, dall’ict all’industrial. Si tratta del più alto numero di idee mai raccolto in questi anni dalla competizione calabrese. Ma solo 31 (per via di un ex-equo) di questi progetti accedono alla fase di formazione della Start Cup Calabria, l’Academy
La selezione degli ammessi, disponibile da oggi sul sito www.startcupcalabria.it, è stata orientata da tre criteri: originalità e fattibilità dell’idea di business; potenzialità di sviluppo del progetto imprenditoriale; adeguatezza delle competenze del team.Le idee provengono da laureati e studenti dei nostri atenei e da numerosi aspiranti imprenditori. Rispetto alle edizioni precedenti si è registrata una maggiore presenza di studenti universitari provenienti dall’area umanistica e da quella economica.La distribuzione degli aspiranti startupper vede il 53% residente nella provincia di Cosenza, il 19% a Reggio Calabria, il 15% nella provincia di Catanzaro e il restante 13% tra Lamezia Terme, Vibo Valentia e Crotone. Le idee proposte sono in prevalenza dell’ambito Ict, ma segue un buon numero di progetti del settore industrial.

Le 31 idee ammesse continuano il loro percorso partecipando alla fase II, l’Academy, la settimana intensiva per approfondire le proposte raccolte, che prevede cinque sessioni di tutorship per trasformare le idee in progetti d’impresa con corsi teorico-pratici alternati a giornate di lavoro sul prodotto o sul servizio. La formazione si terrà dal 15 al 19 giugno presso il Liaison Office dell’Università della Calabria. Le 10 idee d’impresa ritenute più sostenibili sul mercato parteciperanno all’evento finale, gli Awards, previsto a Reggio il prossimo 8 luglio.

 
Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x