Ultimo aggiornamento alle 21:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

A3, al via i lavori sul viadotto crollato

CASTROVILLARI La Procura di Castrovillari ha autorizzato l’Anas a realizzare gli interventi necessari per la messa in sicurezza del viadotto Italia, parzialmente crollato il 2 marzo scorso causando…

Pubblicato il: 24/06/2015 – 17:13
A3, al via i lavori sul viadotto crollato

CASTROVILLARI La Procura di Castrovillari ha autorizzato l’Anas a realizzare gli interventi necessari per la messa in sicurezza del viadotto Italia, parzialmente crollato il 2 marzo scorso causando l’interruzione del traffico fra gli svincoli di Mormanno e Laino Borgo, nel Cosentino. Il crollo provocò la morte di un operaio di 25 anni, impegnato nei lavori di rifacimento del ponte. Con il provvedimento della Procura, firmato dai sostituti Simona Rizzo e Simona Manera, l’Anas è autorizzata ad avviare l’attività di ripristino delle condizioni di percorribilità della corsia nord del tratto interessato, con conseguente apertura al transito a senso unico alternato.
Resta invece esclusa dal provvedimento la demolizione della campata sud, sulla quale si è verificato il crollo, per la quale la Procura ha ritenuto necessari ulteriori approfondimenti per motivi di sicurezza.
Il provvedimento è stato adottato in accordo con il procuratore generale della Corte d’Appello di Catanzaro Raffaele Mazzotta, che nei giorni scorsi aveva annunciato l’incontro a Castrovillari con i tecnici incaricati dalla magistratura di vagliare la proposta operativa dell’Anas. I lavori, secondo il cronoprogramma trasmesso dalla società delle strade alla magistratura, prendereanno il via domani e dovrebbero concludersi il 27 luglio.
Sul piano giudiziario, però, non cambia nulla: sul viadotto, infatti, resta – e resterà fino alla fine dei lavori, secondo quanto dice il pg Mazzotta – il sequestro probatorio e preventivo, necessario per ricostruire la cause del crollo. La decisione di autorizzare gli interventi sul viadotto, nonostante lo stop sulla demolizione della campata sud, è funzionale a una ripresa più rapida del traffico. Il tutto, ovviamente, per accorciare i tempi di riapertura del tratto chiuso. Il black out nella circolazione autostradale ha già creato grossi problemi in vista della stagione turistica. La riapertura a estate in corso potrebbe almeno limitare i danni.

 

DELRIO SODDISFATTO Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio saluta con soddisfazione lo sblocco della A3 in Calabria, ancorché parziale, che comunque «permetterà di iniziare a lavorare per ripristinare la viabilità». «Ringrazio la Procura di Castrovillari – continua il ministro – per il lavoro compiuto, con grande sensibilità rispetto alle esigenze di restituire la praticabilità dell’infrastruttura, e ringrazio Anas per l’impegno profuso nella ricerca di risposte progettuali». Proprio questa mattina al ministero si è tenuto inoltre un incontro con la Regione Calabria per valutare le soluzioni alternative temporanee rivolte all’autotrasporto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x