Ultimo aggiornamento alle 23:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

RIMBORSOPOLI | Oliverio: «Fatti passati, non mi dimetto»

«No, non mi dimetto. Sono andato da Cantone. Gli ho presentato un progetto anticorruzione. E lui mi ha incoraggiato ad andare avanti». In trasferta a Milano per la settimana calabrese dell’Expo, Ma…

Pubblicato il: 28/06/2015 – 7:58
RIMBORSOPOLI | Oliverio: «Fatti passati, non mi dimetto»

«No, non mi dimetto. Sono andato da Cantone. Gli ho presentato un progetto anticorruzione. E lui mi ha incoraggiato ad andare avanti». In trasferta a Milano per la settimana calabrese dell’Expo, Mario Oliverio chiarisce ulteriormente le sue intenzioni in una breve intervista a Repubblica. Poche ma secche le domande di Conceto di Vecchio, altrettanto stringate le risposte del governatore. Tutto, ovviamente, incentrato sulla bufera Rimborsopoli e sul futuro prossimo del governo della Regione Calabria. «Sono fatti della passata legislatura», prova a tagliare corto il governatore, ma il cronista fa notare che tutta la giunta, a parte il presidente, è finita nel calderone degli indagati, accusati di aver distratto somme che erano destinate ad attività istituzionali dei gruppi consiliari a Palazzo Campanella. «Li ho scelti sula base di valutazioni politiche», spiega ancora Oliverio. «Mi auguro che tutti possano dimostrare la loro estraneità», aggiunge. E se il giornalista gli fa notare che forse, almeno su Nino De Gaetano, Maria Carmela Lanzetta aveva visto giusto, il presidente taglia corto: «Lo rifarei. Si parlava di un’altra vicenda, mai approdata a nulla sul piano penale, e che nulla ha a che vedere con questa, che comunque riguarda fatti passati».
Doveva essere il governo della svolta, fa notare il cronista, e Oliverio si trincera dietro «la gabbia» dello Statuto: «Mi poneva un sacco di vincoli. Ora finalmente potrò operare con le mani libere». Il televisore di Bilardi? «Ho visto il video. Dovrò operare una bonifica». E le bollette e il carburante di Ferdinando Aiello? «Era diventata una routine. Non c’erano regole chiare, purtroppo. Ora cambieremo tutto».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x