Ultimo aggiornamento alle 6:59
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Bruno, segni particolari "poltronista"

CATANZARO Sei è il numero perfetto, almeno per Enzo Bruno. Dipendente della giunta regionale, il presidente della Provincia di Catanzaro, nonché segretario provinciale del Partito democratico, nonc…

Pubblicato il: 08/07/2015 – 14:41
Bruno, segni particolari "poltronista"

CATANZARO Sei è il numero perfetto, almeno per Enzo Bruno. Dipendente della giunta regionale, il presidente della Provincia di Catanzaro, nonché segretario provinciale del Partito democratico, nonché presidente regionale e membro del consiglio nazionale dell’Unione province italiane, deve aver pensato che fosse il caso di assumere un altro paio di incarichi per arricchire il proprio curriculum politico-amministrativo.
Si apprende dall’ultimo Bollettino ufficiale della Regione Calabria che a Bruno sono stati conferiti due incarichi a Palazzo Campanella, uno grazie a un comando alle dipendenze di Tonino Scalzo, ormai ex presidente del consiglio regionale, e uno a quelle di Sebi Romeo, capogruppo Pd in Consiglio.
Le determinazioni dirigenziali 423 e 424, pubblicate sul Burc dello scorso 6 luglio, sanciscono l’assegnazione di Bruno per un anno alle strutture speciali dei due esponenti, incarichi per i quali Bruno ha preso servizio il 9 febbraio (per Scalzo, con accettazione dell’incarico comunicata il 30 marzo) e il 26 febbraio (per Romeo, con accettazione comunicata il 25 febbraio).
Ma le cose non vanno sempre come ci si aspetta, e così, per colpa dell’inchiesta “Rimborsopoli” i conti saltano: con le dimissioni di Tonino Scalzo da presidente del Consiglio, anche il contratto di Bruno da “componente interno” della struttura speciale perde efficacia. Così come tra qualche mese il suo ruolo di segretario provinciale del Pd – che dallo scorso ottobre esercita in maniera “abusiva” (come sancisce lo Statuto del Pd) in quanto eletto presidente della Provincia di Catanzaro al pari dello stesso Sebi Romeo, consigliere regionale e segretario provinciale di Reggio – terminerà dopo che i congressi avranno sancito l’incompatibilità tra le cariche. Sempre che il Pd si deciderà a convocare i congressi provinciali.  

 

Alessandro Tarantino
a.tarantino@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x