Ultimo aggiornamento alle 21:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sanità, a rischio i servizi per i disabili

Una nota del presidente del Centro calabrese di solidarietà don Mimmo Battaglia stigmatizza il taglio di posti letto e il ritardo nella erogazioni dei fondi al suo Centro, che svolge un servizio me…

Pubblicato il: 16/07/2015 – 8:37

Una nota del presidente del Centro calabrese di solidarietà don Mimmo Battaglia stigmatizza il taglio di posti letto e il ritardo nella erogazioni dei fondi al suo Centro, che svolge un servizio meritorio e altamente qualificato per disabili ed emarginati. La politica della riduzione della spesa della regione Calabria nella sanità fatta indiscriminatamente, sacrifica servizi fondamentali. Si procede con operazioni aritmetiche, con una fredda chiusura ai problemi della gente, di quanti sono particolarmente bisognosi. Viviamo una realtà dove l’uomo perde la sua centralità.

I tagli in Calabria nel campo della sanità, però, non hanno scalfito sacche di privilegi, non hanno eliminato strutture che sono divenuti centri di dispersione di risorse. Si colpisce un Centro che produce risultati ampiamente riconosciuti, con un personale altamente qualificato, che rischia di perdere il posto, mortificando professionalità ed esperienze acquisite. Ma la vicenda del Centro Calabrese di Solidarietà segue altre storie, non esaltanti, di Centri altrettanto meritori che segnano il degrado di una politica regionale che baratta la propria coscienza in un nome della sacralità del potere.

Ma che politica è quando tutto viene affidato ai “conti” (esclusi quelli dei potenti che sono sempre a posto)? I bilanci in un settore come quello dell’assistenza riguardano i costi ma debbono valutare anche i benefici civili ed umani i cui ritorni non sono immediati. Ma forse è chiedere molto tagliare spese realmente improduttive eliminando centri solo costosissimi, strutture e reparti che sono conservati per garantire ruoli e posizioni? È molto pretendere controlli sulle spese di gestione di apparati elefantiaci? Certo don Mimmo Battaglia con la sua nota pacata ha posto non solo il problema del suo Istituto, ma quello più ampio della tutela dei più bisognosi che non possono essere vittime di una visione grezza, mercantile e disumana. È un tema da cui non si sfugge e verrà il tempo in cui conti dovranno essere fatti. Quelli veri!

 

*segretario nazionale Cdu

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x