Ultimo aggiornamento alle 7:21
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Regione, Lanzetta: ora serve trasparenza, anche sui patrimoni

Un augurio di buon lavoro rivolto al neo presidente Nicola Irto, alla giunta e al consiglio regionale. Più una raccomandazione: «Le basi fondamentali che consentiranno alla Calabria di diventare un…

Pubblicato il: 31/07/2015 – 15:46
Regione, Lanzetta: ora serve trasparenza, anche sui patrimoni

Un augurio di buon lavoro rivolto al neo presidente Nicola Irto, alla giunta e al consiglio regionale. Più una raccomandazione: «Le basi fondamentali che consentiranno alla Calabria di diventare una regione normale, da tutti i punti di vista, dovranno essere costituite, oltre che da un lavoro politico basato su obiettivi concreti tendenti a risolvere soprattutto i bisogni quotidiani del calabresi, anche dalla possibilità che avranno i cittadini di frequentare la casa dei calabresi con le porte aperte, di capire e vedere che la politica regionale è al loro servizio e non viceversa, di non essere costretti cioè a considerarsi sempre e comunque politico-dipendenti, anche per quel che concerne i loro sacrosanti diritti». Parola di Maria Carmela Lanzetta, ex ministro e componente della direzione nazionale del Pd che, in una nota, esprime la speranza che con l’elezione di Irto – di cui ha apprezzato «le parole rivolte ai calabresi risucchiati nella disperazione della povertà e alla necessità di liberare la Calabria dalla piaga della ndrangheta» – si concluda la «fase precaria che (non) ha governato la Calabria per quasi due anni».
«La rinascita della Calabria – prosegue Lanzetta – sarà possibile se la politica regionale saprà valorizzare il territorio come valore ambientale e umano anche dei piccoli Comuni, i più lontani dai centri decisionali, e se tutti quanti insieme percorreremo la strada dei doveri e delle regole.
Va da sé che, come il resto d’Italia, anche la Calabria ha la necessità di programmare la sua crescita economica e culturale con il turismo, la cultura e i beni culturali con la nomina delle Commissioni per come già annunciato dal presidente Oliverio».
«Ritengo che, facendo mia la proposta – conclude l’ex ministro – che proviene da più parti, in forma pubblica e privata, direttamente o indirettamente, affinché la politica regionale possa essere considerata veramente nuova e di rottura con il passato, tutti i percorsi politico-amministrativi che verranno intrapresi dai consiglieri regionali e dalla giunta dovranno essere valutati dai cittadini attraverso la trasparenza degli atti e della rispettiva situazione patrimoniale, al pari di quanto già realizzato da altre Regioni italiane e di quanto avviene per i parlamentari e per i ministri della Repubblica italiana».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x